facebook rss

Tra le neve e il gelo il nido
dei falchi Federico e Costanza

JESI - L'associazione 'Falconieri di Federico II' in questi giorni di emergenza bianca sta monitorando la coppia di rapaci che ha preso casa sulla torre del campanile di San Floriano controllando che le uova restino protette- VIDEO
Print Friendly, PDF & Email

Uno dei falchi pellegrini sulla torre di San Floriano a Jesi (foto associazione Falconieri di Federico II)

Tra la neve ed il freddo stanno nidificando Federico e Costanza, la coppia di falchi pellegrini che da un paio di mesi ha preso casa a Jesi sulla torre del campanile di San Floriano. Così sono stati chiamati dall’associazione ‘Falconieri di Federico II’ i due rapaci che controllano dall’alto piazza Federico II,  in onore “del più grande falconiere della storia”, Federico II di Svevia, lo Stupor Mundi che proprio in quella piazza nacque nel 1194 da Costanza d’Altavilla. In collaborazione con il Comune, a metà febbraio, i falconieri hanno collocato un nido artificiale nel campanile. “Nonostante le temperature rigide Federico presidia la piazza e Costanza, la sua compagna, una femmina di circa 6 anni, è impegnata nella cova. Speriamo che le temperature rigide non danneggino gli embrioni che già si saranno formati” fa sapere all’Ansa l’associazione che ha anche postato un video sui social media. I volontari si occupano di monitorare il nido, controllare che le uova e poi i futuri pulcini restino protetti. I falchi sono monogami.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X