facebook rss

Investe 12enne e riparte:
rintracciata dalla foto di un testimone

ANCONA - Lo scatto fatto da un ragazzino con il cellulare ha permesso alla polizia municipale di risalire alla conducente. La donna rischia una denuncia per omissione di soccorso, ma sostiene di essersi fermata
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Centra un 12enne che attraversa sulle strisce pedonali, ferma l’auto e poi  riparte per la sua strada.  È accaduto oggi, attorno alle 13.15, davanti al Comune, a Largo XXIV maggio. Alla guida dell’auto che ha investito il ragazzino c’era un’anconetana di 60 anni, rintracciata subito dopo il sinistro dagli agenti della Polizia Municipale. A imbeccare le ricerche sarebbe stata la fotografia della targa della vettura scattata un ragazzino di passaggio e ripresa anche da altri testimoni. Nello schianto, il minore ha rimediato una ferita all’altezza del sopracciglio, per cui è stato necessario il trasporto al pronto soccorso del Salesi grazie a un’ambulanza della Croce Rossa che, in quel momento, stava passando nei pressi del Comune. Per la donna alla guida dell’auto, una Peugeot 208, potrebbe scattare una denuncia per omissione di soccorso. Prima di procedere, gli agenti devono finire di sentire tutti i testimoni che questa mattina hanno assistito e soccorso il ragazzino. Il 12enne è stato falciato sulle strisce che portano verso l’ingresso del Comune. Per la botta, è finito contro il cofano e poi è caduto a terra. Quando si è rialzato, per la paura, è scappato via, raggiunto poi da alcuni passanti. In questo lasso di tempo, la 60enne si sarebbe fermata. Poi – ha dichiarato agli agenti – non vedendo più la persona investita ha proseguito. La sua versione verrà messa a confronto con quella dei testimoni, prima di procedere con una eventuale denuncia. Le condizioni del minore non sono gravi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X