facebook rss

Emergenza idrica a Sirolo:
l’acqua si può bere
ma non in via Vivaldi e Alighieri

SIROLO - Stamattina il sindaco Moreno Misiti, su consiglio dell'Asur, ha firmato un’ordinanza di revoca parziale del divieto di uso potabile ed alimentare per alcune utenze del territorio comunale. Le ultime analisi batteriologiche hanno individuato valori sopra la soglia di legge solo in alcuni tratti delle condotte che servono alcuni condomini delle due strade
Print Friendly, PDF & Email

La autobotti a Sirolo per contrastare l’emergenza idrica

Emergenza idrica a Sirolo, il sindaco Moreno Misiti ha firmato un’ordinanza di revoca parziale del divieto di uso potabile e alimentare dell’acqua del rubinetto per alcune utenze del territorio comunale, quelle che risiedono in via Vivaldi (dai numeri civici 1, 3 e 5) e in via Dante Alighieri (numeri civici 10, 10a e 10b). Stamattina l’Asur ha infatti comunicato i referti delle nuove analisi effettuate dall’Arpam e da Acquambiente Marche srl nelle rete idraulica comunale, proponendo la revoca parziale dell’ordinanza. L’esito dell’analisi batteriologica evidenzia, infatti, che soltanto un batterio ha superato i limiti di legge ed esclusivamente in una piccola tratta idrica che interessa alcune utenze di Via Dante Alighieri e Via Vivaldi. Il primo cittadino di Sirolo ha, pertanto, mantenuto in vigore il divieto di consumare l’acqua del rubinetto solo per alcuni condomini delle due strade. Il provvedimento rinnova il divieto di utilizzo dell’acqua della rete idrica per usi alimentari, compresa l’incorporazione negli alimenti, il lavaggio di verdure, ortaggi e frutta e l’igiene della persona e della casa. L’autobotte a servizio delle famiglie penalizzate dalla situazione contingente è già stata posizionata da Acquambiente Marche al parcheggio di via Vivaldi.

Misiti: «Acqua pulita» Ma il divieto di bere resta fino a domani

Dopo la neve acqua del rubinetto inquinata: autobotti a Sirolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X