facebook rss

Si avvicina la scadenza
per la consegna della Aedes

FABRIANO - Ancora dichiarate inagibili alcune abitazioni a Fabriano, le ultime ordinanze sono di ieri. Dall'Ufficio per la ricostruzione della Regione Marche si ricordano ai Comuni e ai tecnici i termini per invio di progetti per la ristrutturazione di edifici colpiti da danni lievi, il 30 aprile. Il 31 marzo invece scade il tempo per inviare le schede Aedes.
giovedì 15 Marzo 2018 - Ore 14:51
Print Friendly, PDF & Email

Scadono a fine marzo i termini per la compilazione e consegna da parte dei tecnici delle schede Aedes e cioè le schede di rilevamento dei danni del sisma del 2016. Nell’Ufficio Speciale per la ricostruzione della Regione Marche per il sima 2016 si attendono ancora 14.235 perizie giurate per la ricostruzione. Secondo l’ing. Spuri, responsabile dell’ufficio, che ha scritto a tutti i comuni del cratere, le domande pervenute non sono adeguate al danno stimato. Quindi si è indietro con la raccolta delle informazioni che consentono di avere contributi per la ricostruzione privata, e data l’imminenza dei termini, si rischia di rallentare ancora di più il processo di ricostruzione e ristutturazione post-sisma. Per gli edifici colpiti da danni lievi sono attesi all’ufficio ricostruzione circa 6000 progetti.  I termini scadono il 30 aprile 2018.

Intanto vengono ancora dichiarate inagibili e parzialmente inagibili alcune abitazioni a Fabriano. Sono di ieri le ultime ordinanze di inagibilità firmate dal Sindaco e relative ad abitazioni ad Albacina, Melano, Trocchetti, Collegiglioni, Fabriano (via Serraloggia) e Sant’Elia, mentre viene messo in sicurezza il fabbricato di corso della Repubblica 20 per un cornicione pericolante, rischioso per la pubblica incolumità.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X