facebook rss

Infarto in alto mare,
diportista salvato
dalla macchina dei soccorsi

ANCONA – Un diportista 58enne è stato soccorso e portato a terra dalla vedetta della Guardia di finanza dopo aver lamentato un forte dolore al petto. In banchina è stato visitato dal personale medico del 118 che ne ha disposto il trasferimento d'urgenza al pronto soccorso di Torrette da parte della Croce Gialla
martedì 15 maggio 2018 - Ore 10:43
Print Friendly, PDF & Email

 

Accusa un malore mentre si trova in barca al largo di Ancona, scatta la macchina dei soccorsi e la staffetta per portarlo il prima possibile all’ospedale regionale di Torrette. L’intervento questa mattina, quando la vedetta della stazione navale della Guardia di finanza ha raccolto la richiesta di aiuto di un diportista a bordo di un catamarano. I militari erano saliti a bordo per un normale controllo di polizia e sull’imbarcazione hanno trovato quattro diportisti, tre croati e il 58enne del Kazakistan. L’uomo ha lamentato ai finanzieri un forte dolore al petto, raccontando che stavano cercando di guadagnare il porto di Ancona proprio per chiedere l’aiuto di un medico. I militari hanno scortato il 58enne a terra alla massima velocità. Giunti al molo delle fiamme gialle della banchina Da Chio, il 58enne ha trovato ad aspettarlo il personale medico del 118 per un primo controllo. Dalla banchina è quindi partita la staffetta dei soccorsi, con il paziente che è stato preso in carico dai volontari della Croce Gialla di Ancona e trasportato in codice rosso al reparto di emodinamica dell’ospedale regionale di Torrette. Il 58enne infatti aveva un infarto in corso. L’intervento tempestivo e coordinato di tutti i soccorritori ha scongiurato il peggio per il diportista.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X