facebook rss

Slot Mob: ragazzini in strada
contro la ludopatia

FABRIANO - Flash mob dei ragazzi nelle vie dei centro e un biglietto gratta e vinci facsimile, ridefinito un "gratta-e-non vinci", a conferma dei rischi del gioco incontrollato. Il messaggio: "Non rimanere in mutande" - VIDEO
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da Francesco Quagliani su sabato 19 maggio 2018

 

Il “gratta e vinci” speciale donato dai ragazzi dello Slot Mob

Oggi a Fabriano il flash mob dei ragazzi delle scuole chiamato Slot Mob, per spingere i locali a rinunciare a macchinette e slot machine, e le persone comuni a non cadere nella ludopatia. A Fabriano, il flash mob contro la ludopatia ha interessato stamattina il Wooden Bar di corso della Repubblica e il bistrot L’Angoletto di piazza Quintino Sella. Appuntamento alle 9.00 con la colazione e la presentazione delle opere degli studenti della scuola media Carloni contro la ludopatia, alle 10.00 la consegna delle targhe per i locali “virtuosi”, cioè quelli che hanno rinunciato a tenere le slot machine. Coreografie, palloncini verdi, carete colorate con tanti curiosi ad ascoltare il messaggio dei giovani. Circa un migliaio i ragazzini  di tutte le scuole della zona coinvolti. Che hanno giocato con i passanti, poiché hanno ragalato dei biglietti “gratta e vinci” speciali: in palio “zero virgola zero” euro di superpremio e un messaggio goliardico in dialetto: “Ripénsace! Non rimanere in mutande”. Il biglietto facsimile è stato ridefinito un “gratta-e-non vinci”, a conferma dei rischi del gioco.

L’evento di oggi fa parte del progetto “Tuttingioco” volto a prevenire il gioco d’azzardo patologico, che ha interessato anche le scuole di Cerreto D’Esi, Sassoferrato.

 

 

 

flash mob in piazza Quintino Sella

Slot Mob, flashmob contro la ludopatia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X