facebook rss

L’arte di de Chirico protagonista
nella mostra di Palazzo Campana

OSIMO - Giovedì prossimo l'inaugurazione con la presentazione al teatro di Osimo. L'esposizione allestita da Vittorio Sgarbi con la collaborazione di Maria Letizia Rocco, sarà visitabile dal 1 giugno al 4 novembre. Raccoglie 60 opere tra dipinti, disegni, sculture e grafiche provenienti dalla collezione della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico
Print Friendly, PDF & Email

Palazzo Campana, tutto pronto per la mostra di De Chirico

Dal 1 giugno al 4 novembre 2018, a Palazzo Campana, Osimo, si terrà la mostra “Giorgio de Chirico e la Neometafisica” a cura di Vittorio Sgarbi con la collaborazione di Maria Letizia Rocco. L’esposizione, realizzata grazie alla concessione del generoso prestito di un selezionato nucleo di opere della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, è organizzata dal Comune di Osimo con la partecipazione dell’Istituto Campana, della Fondazione Don Carlo Grillantini e dell’Associazione culturale “Metamorfosi”. Saranno esposte nelle spaziose sale di Palazzo Campana più di 60 opere, tra dipinti, disegni, sculture e grafiche provenienti dalla collezione della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, che ripercorrono prevalentemente l’ultimo periodo di produzione artistica di Giorgio de Chirico: la Neometafisica.

Alcune delle opere in mostra di De Chirico: Conversazione delle Muse, 1973, matita, carboncino, acquerello su cartoncino

Queste opere sono caratterizzate da una felicissima vena creativa che mette in scena una rappresentazione divertita degli stessi temi proposti nelle prime opere. I soggetti sono i medesimi di quelli rappresentati nel periodo Metafisico. Sono sempre piazze, interni/esterni e manichini ma tutto, anche il cromatismo e la costruzione dello spazio, è in grado di innescare richiami cognitivi ed empatici di natura più lieta e quasi ironica. Una nuova e matura dimensione in cui l’artista gioca consapevolmente a declinare il suo immenso universo di immagini, alla luce di una poetica che traduce la malinconia dei toni cupi del primo periodo con vaste campiture dai toni vivaci. Questa nuova consapevolezza, è rinnovata fucina degli stessi temi che hanno ispirato da sempre il Maestro: la mitologia greca, il profondo studio della filosofia di Friedrich Nietzsche, le sue esperienze legate indissolubilmente con alcune città italiane.

De Chirico, Sole sul cavalletto, 1973, olio su tela,

Seguendo la sua idea di prospettiva ribaltata e di tempo circolare nel segno dell’Eterno ritorno di Nietzsche, de Chirico riscopre i suoi manichini, i suoi archeologi, le sue piazze e i suoi assemblaggi incongrui in un nuovo vortice di idee in cui il pensiero anticipa la dimensione “concettuale” della pittura delle più giovani generazioni che hanno trovato in de Chirico un fondamentale punto di riferimento. Durante tutto il periodo dell’esposizione saranno attivi dei laboratori didattici per bambini e ragazzi e visite guidate che accompagneranno il pubblico alla scoperta del grande artista e delle sue opere. Inoltre la mostra sarà arricchita da un catalogo con una presentazione di Paolo Picozza, Presidente della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, dal saggio del curatore Vittorio Sgarbi, e dai testi a cura di Riccardo Dottori e di Maria Letizia Rocco, nonché da una selezione di scritti scelti di Giorgio de Chirico e una sintetica biografia del Pictor Optimus. L’inaugurazione della mostra è fissata per giovedì prossimo, 31 maggio ore 17.30 al Teatro “La Nuova Fenice” di Osimo, alla presenza del curatore Vittorio Sgarbi. (info: Ufficio Turistico – punto IAT di Via Fonte Magna 12, Osimo, tel. 071 7236088 – numero verde 800-228800 oppure iat@osimoturismo.it e ancora www.dechiricoaosimo.it)

ORARI E APERTURE – La mostra è aperta tutti i giorni con il seguente orario:10-13, 16-20. Dal 1 agosto al 9 settembre: 10-13, 15-20. Dal 10 settembre al 4 novembre: 10-13, 16-19.

BIGLIETTI – Intero 8 euro, ridotto 6. Per gruppi superiori alle 15 unità, minori di 18 anni, titolari di apposite convenzioni, studenti universitari con tesserino, residenti in Osimo, visitatori con biglietto delle Grotte di Osimo e del Museo Palazzo Ricci di Macerata. Il biglietto speciale costa 4 ed è destinato a scolaresche delle scuole primarie e secondarie, bambini dai 6 ai 14 anni. Il biglietto speciale famiglia costa 20 ed è valido per l’ingresso di due adulti e 2 minori (fino ai 14 anni). Il biglietto gratuito è per bambini fino ai 6 anni, un accompagnatore per ogni gruppo, diversamente abili con accompagnatore, due accompagnatori per scolaresca, giornalisti con tesserino, guide turistiche con tesserino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X