facebook rss

Aggredisce una disabile
e le strappa il cellulare: arrestato

ANCONA - Si tratta di un marocchino senza fissa dimora che ieri ha schiaffeggiato una donna relegata su una sedia a rotelle per rubarle lo smartphone. L'episodio si è verificato ieri pomeriggio al terminal dei bus di piazza Ugo Bassi. L'uomo è stato fermato dalla polizia in stazione e stamattina è stato rimesso in libertà dal giudice
giovedì 6 settembre 2018 - Ore 13:46
Print Friendly, PDF & Email

Controlli della polizia in piazza Ugo Bassi, foto d’archivio

 

Aggredisce una donna in sedia a rotelle, la schiaffeggia e le sfila il cellulare: preso dopo la fuga in stazione. L’uomo finito in arresto è un marocchino senza fissa dimora già conosciuto dalle forze dell’ordine. Vittima della sua violenza una disabile anconetana che ieri pomeriggio stava aspettando il bus al terminal di piazza Ugo Bassi. Avrebbe dovuto prendere il mezzo per poter raggiungere il centro cittadino. Sembra che tra vittima e ladruncolo intercorra un legame di conoscenza. Dopo l’arresto, questa mattina lo straniero è stato rimesso in libertà dal giudice con la misura cautelare del divieto di dimora in tutta la provincia di Ancona. Per la donna è stato necessario l’ingresso al pronto soccorso di Torrette dove i medici le hanno refertato sette giorni di prognosi per gli schiaffi ricevuti. L’uomo, 58 anni, avrebbe anche cercato di strapparle la borsa per prenderle i soldi del portafoglio. Stando a quanto riportato dall’uomo in aula, tra i due ci sarebbe una relazione affettiva. “Mi sono preso il cellulare perchè mi appartiene” ha detto il marocchino davanti al giudice Sonia Piermartini. La scena di violenza si è svolta sotto gli occhi di decine di passanti. Nessuno, però, avrebbe mosso un dito per aiutare la disabile, residente al Piano. Dopo il furto, lo straniero si è recato in autobus in stazione. Proprio qui è stato arrestato dalle Volanti della questura, allertate dalla vittima.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X