facebook rss

Nuova Coppa Pianisti,
vince Takumi Inagaki

OSIMO - Il pianista 17enne si è i aggiudica touna borsa di studio del valore di 2 mila euro, la possibilità di suonare in un concerto con l'Orchestra Filarmonica Marchigiana nella stagione 2019/2020 e la registrazione di un album con l'etichetta discografica OnClassical
Print Friendly, PDF & Email

Takumi Inagaki (foto Bruno Severini)

Il giapponese Takumi Inagaki, 17 anni, è il vincitore dell’ottava edizione della Nuova Coppa Pianisti. E’ suo il podio nella categoria internazionale, la più prestigiosa, alla quale anche quest’anno hanno preso parte pianisti provenienti da tutto il mondo. Il vincitore si aggiudica una borsa di studio del valore di 2 mila euro, la possibilità di suonare in un concerto con la FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana nella stagione 2019/2020, la registrazione di un album con l’etichetta discografica OnClassical e la segnalazione presso prestigiose società concertistiche del panorama italiano ed internazionale. Secondo posto per la pianista Raimu Satoh (Giappone); terzo piazzamento ex aequo per Yasuyo Segawa (Giappone) e Soo Yeon Hwang(Corea del Sud). Assegnato inoltre un diploma d’onore a Benedetta Conte e Marina Pellegrino. La giuria internazionale era così composta: Andrea Padova (presidente), Moritz Von Bredow, Michel Brousseau, Marsida Koni, Francesco Monopoli, Alessandro Simonetto ed Enrico Tricarico.

Le premiazioni si sono svolte lo scorso giovedì 6 settembre al Teatro La Nuova Fenice. “Continua la tradizione gloriosa di questo concorso che nel corso degli anni ha dato lustro a molti pianisti” ha dichiarato sul palco il direttore artistico Gianluca Luisi. “Questa manifestazione – ha concluso il M° Luisi – è soprattutto l’occasione per confrontarsi con scuole musicali di livello internazionale e rappresenta inoltre un ottimo ritorno di immagine per la città di Osimo in termini di turismo”. Sul palco per i ringraziamenti a nome dell’amministrazione comunale l’assessore alla Cultura Mauro Pellegrini. La serata finale del 6 settembre ha riservato un omaggio particolare alla figura di J. S. Bach con concerto per due, tre e quattro pianoforti, in collaborazione con la FORM diretta dal M° Michel Brousseau. Un evento raro che ha visto sul palco del Teatro La Nuova Fenice quattro splendidi pianoforti a coda, sui quali si sono esibiti i maestri Maurizio Baglini, Marco Scolastra, Andrea Padova, Marcello Mazzini e Gianluca Luisi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X