facebook rss

Settimana europea
della mobilità sostenibile,
tante iniziative

FALCONARA - Il Comune ha organizzato una serie di eventi in collaborazione con Regione Marche, Aerdorica, Enel X, Rfi e Circolo Leopardi
venerdì 14 Settembre 2018 - Ore 15:53
Print Friendly, PDF & Email

Percorsi in mezzo alla natura, una visita guidata all’aeroporto, incontri pubblici sulle piste ciclabili che attraverseranno il territorio e sulla futura rete di colonnine per la ricarica di auto elettriche, per concludere con un tavolo di lavoro per illustrare il progetto ‘Il Pedibus della Bassa Vallesina’, con il coinvolgimento dei cittadini e in particolare degli studenti. Sono le tappe della ‘Settimana europea della mobilità sostenibile’, cui il Comune di Falconara ha aderito per impegnarsi sulla strada della sostenibilità e del miglioramento della qualità della vita della città. Partner dell’iniziativa sono Regione Marche, Enel X, Aerdorica, Rfi e il Circolo Leopardi. Il calendario degli appuntamenti è stato presentato oggi, venerdì 14 settembre, dal sindaco Stefania Signorini, dalla vice Yasmin Al Diry, dall’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi e dall’assessore alla Viabilità Clemente Rossi. Hanno partecipato l’ingegnere Alessandra Giglio in rappresentanza di Rfi e Luca Cappanera del Circolo Leopardi. «Abbiamo voluto dar risalto a questa progettualità – ha affermato il sindaco Signorini –, all’impegno dei nostri uffici e a quello delle altre realtà che partecipano». La vicesindaco Al Diry ha sottolineato la valenza educativa della manifestazione, cui partecipano anche le scuole, mentre l’assessore Rossi ha posto l’accento sui progetti per la realizzazione delle nuove piste ciclabili: Falconara si troverà al centro di due grandi iniziative di respiro nazionale e regionale, la Ciclovia Adriatica che vede Falconara capofila e il Distretto cicloturistico della Vallesina cui

(foto d’archivio)

aderiscono 19 Comuni per dare visibilità alle bellezze del territorio. A illustrare tutte le iniziative è stata l’assessore Barchiesi.

«Il tema di quest’anno – ha spiegato – è ‘Cambia e vai’ e quindi l’intermodalità. Il nostro territorio ospita un aeroporto, l’autostrada, due stazioni ferroviarie, l’amministrazione comunale ha avviato progetti come il Pedibus e quelli per realizzare nuove piste ciclabili e per installare colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, organizzato iniziative per incentivare il carpooling. Chi meglio di Falconara può parlare di intermodalità?». La ‘Settimana europea della mobilità’ falconarese prenderà avvio domenica con la sesta ‘Passeggiata rurale’, una camminata ecologica organizzata dal Circolo Leopardi di via dello Stadio in collaborazione con il Comune di Falconara. L’appuntamento è alle 8 allo stadio Roccheggiani, da dove comincerà un percorso in pianura di 10 chilometri fino all’Aeroporto delle Marche, utilizzando in parte la strada asfaltata, in parte strade di campagna e sfruttando un tratto di pista ciclabile. All’interno del Sanzio i partecipanti alla ‘Passeggiata’ potranno ammirare i biglietti del trasporto pubblico (aereo, treno e bus) dagli anni Sessanta a oggi. Testimonianze del passato che da lunedì, per tutta la settimana, saranno esposte al Centro Pergoli di piazza Mazzini. La manifestazione di domenica, che si concluderà attorno alle 14, aprirà una settimana di eventi. Lunedì e martedì, in entrambi i casi alle 17 al Centro Pergoli, sono previsti due incontri pubblici. Con il primo saranno illustrati i progetti di piste ciclabili che interessano il territorio di Falconara, per sensibilizzare i cittadini sui temi della mobilità sostenibile. Ai partecipanti sarà consegnato anche materiale informativo sui progetti della Ciclovia Adriatica (finanziato con fondi Fesr) e della pista ciclabile da Castelferretti al quartiere Stadio, oltre a quello che riguarda l’adesione all’iniziativa ‘Cammini e percorsi’ promosso da Mibact, Mit, Anas e Agenzia del Demanio in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nell’incontro di martedì sarà invece presentato ai cittadini il protocollo d’intesa con Enel X srl per la realizzazione di una rete di ricarica per mezzi elettrici. Le iniziative per una mobilità sostenibile proseguiranno mercoledì alle 8, quando a Castelferretti partirà il primo Pedibus, ossia il serpentone umano di adulti volontari e alunni per raggiungere a piedi le scuole del paese, un percorso cui parteciperanno anche gli amministratori comunali.

La partenza degli studenti con il piedibus (foto d’archivio)

I ragazzi delle scuole falconaresi saranno protagonisti anche della giornata di giovedì 20 settembre: dalle 9 alle 13 le scolaresche potranno visitare l’aeroporto Raffaello Sanzio, che raggiungeranno con il Pedibus, il treno o il bus ibrido. Rfi ha autorizzato per questa occasione una fermata straordinaria alla stazione di Castelferretti e, al termine dell’open day in aeroporto, ha previsto una visita guidata alla stazione ferroviaria di Falconara. A concludere la ‘Settimana della mobilità sostenibile’ sarà il seminario dal titolo ‘Mobilità sostenibile ed elettrica – Il ruolo della pubblica amministrazione rispetto alla pianificazione, programmazione e gestione della Mobilità sostenibile delle città’. Il workshop, che si svolgerà alle 10 di venerdì 21 settembre al Centro Pergoli, sarà l’occasione per presentare il progetto ‘Il pedibus della Bassa Vallesina’ finanziato dal Ministero dell’Ambiente. L’invito a partecipare è rivolto agli istituti di istruzione secondaria e alla cittadinanza.

IL PERCORSO DELLA PASSEGGIATA – Il percorso della ‘Passeggiata rurale’ organizzata dal Circolo Leopardi in collaborazione con il Comune, che domenica 16 settembre aprirà le iniziative della Settimana europea della mobilità sostenibile, partirà alle 8 da via dello Stadio, davanti alla sede del Circolo, per raggiungere poi la rotatoria di via del Consorzio attraverso il percorso che passa dietro il Palasport Badiali. Si procederà quindi via dell’Aeroporto per arrivare in via del Fossatello. Da qui si raggiungerà lo scalo Raffaello Sanzio passando anche per la pista ciclabile che costeggia la stessa via del Fossatello. E’ prevista una serie di tappe, dalla colazione alla merenda organizzata sulla sponda del laghetto artificiale di via del Fossatello, fino all’aperitivo. Al termine del percorso i partecipanti che lo vorranno potranno pranzare al Circolo Leopardi. Per prenotazioni è possibile contattare Tiziano Corinaldesi al 3331896806.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X