facebook rss

Provoca un incidente e fugge,
nell’auto nascondeva un arsenale

POLVERIGI - Il 45enne di Ancona deteneva senza regolare denuncia cartecce e fucili, anche con matricola abrasa. é stato arrestato in flagranza di reato dopo l'incidente avvenuto nella serata dello scorso 12 settembre a Polverigi
Print Friendly, PDF & Email

Provoca un incidente stradale, abbandona l’auto che guidava e quando arrivano i carabinieri scoprono che dentro la vettura era custodito un vero e proprio arsenale di armi non regolarmente denunciate. I guai per il 43enne anconetano P.P., incensurato, sono iniziati lo scorso 12 settembre a Polverigi dove è avvenuto lo schianto. I carabinieri della Stazione di Agugliano, coordinati dal maggiore Luigi Ciccarelli, lo hanno hanno arrestato in flagranza di reato poiché ritenuto responsabile di detenzione di arma clandestina. L’arresto è maturato dopo l’incidente verificatosi nel Comune di Polverigi, durante il quale l’uomo abbandonava la propria autovettura, a bordo della quale gli operanti rinvenivano 23 cartucce da caccia. L’arresto è stato effettuato nel corso della verifica delle armi regolarmente detenute dall’interessato, tra le quali risultavano un fucile automatico, marca Beretta, cal. 12, con matricola abrasa, un fucile, marca Falco, cal. 8, e 3 cartucce a palla, di cui era stata omessa la denuncia. Le armi e munizioni, sottoposte a sequestro, saranno oggetto di ulteriori accertamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X