facebook rss

Tagli ospedale di Chiaravalle,
Rc: “Occorre mobilitarsi”

SANITA' - Il circolo Geymonat condivide l'allarme del gruppo consiliare di maggioranza “ Chiaravalle Domani” dopo l'annuncio di spostare dal Pat chiaravallese al pronto soccorso dell'ospedale di Jesi le consulenze ortopediche per i traumi minori
lunedì 15 ottobre 2018 - Ore 19:08
Print Friendly, PDF & Email

“L’ennesimo, anche se minuscolo rispetto ai precedenti, taglio all’ efficienza dell’Ospedale di Chiaravalle, dimostra purtroppo quello che da tempo avevamo denunciato, la scelta di un ridimensionamento costante dell’ offerta sanitaria pubblica nel nostro territorio”. E’ il commento di Rifondazione comunista Chiaravalle- Circolo l.Geymonat dopo la decisione di spostare la consulenza ortopedica al pronto soccorso di Jesi per i traumi minori. “Da anni , con tenacia degna di miglior causa, i vertici della Sanità regionale hanno perseguito questa azione. – prosegue il comunicato stampa – Via il laboratorio analisi, via diversi posti letto, riduzione dell’ orario di apertura del punto di primo intervento, diagnostica radiologica presente con intermittenza. Forse anche altro perché questa politica ha scelto i piccoli passi, un petalo per volta, e ogni volta nell’ indifferenza superficiale delle istituzioni cittadine.  Ora c’è una novità che salutiamo con gran favore, è il gruppo consiliare di maggioranza “ Chiaravalle Domani” a lanciare l’allarme, una preoccupazione che condividiamo. Certo però che il gruppo di maggioranza in consiglio non può limitarsi a questo ne, nemmeno, a esprimere un “auspicio “ perché questa ultima offesa sia risparmiata ai cittadini di Chiaravalle e del distretto. Occorre, anzi occorreva, un’ azione incisiva e capace di proposta. Infatti non basta fermare i tagli, occorre proporre il rilancio”. Rc ricorda come nell’ ultimo quinquennio il quadro dei servizi si è sempre più depauperato. “Prima la sciocca idea della ‘Joint venture’ con Ospedale regionale, – rimarca la nota stampa – il cui misero esito è noto, poi lo ‘smantellamento’ del Comitato cittadino non aiutato ad essere supporto dell’ azione amministrativa, infine l’acquiescenza a quei tagli che elencavamo sopra. Certo per essere efficace ed incisiva questa azione deve coinvolgere tutte le forze disponibili della città e lo strumento immediato per farlo è, tra gli altri, un consiglio comunale aperto che ascolti le voci dei cittadini, delle associazioni e di chi ha idee e voglia di perseguirle”.

Ospedale di Chiaravalle, consulenze ortopediche al pronto soccorso di Jesi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X