facebook rss

Odori molesti, il sindaco:
“Asilo costruito dalle Liste civiche”

OSIMO - SImone Pugnaloni invita tutti a rasserenare gli animi, Ribadisce vicinanza alle famiglie dei bimbi definisce "sconcertante pensare che i movimenti civici difendano l'indifendibile, o meglio, chiedono ora di spostare i bambini quando sono stati proprio a far costruire la struttura nelle vicinanze di una zona industriale"
mercoledì 14 Novembre 2018 - Ore 20:08
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri forestali ieri mattina all’asilo nido di San Biagio di Osimo

Il sindaco di Osimo invita a rasserenare gli animi e a fermare le polemiche per mettere a fuoro i reali contorni della vicenda degli odori molesti all’asilo nido di San Biagio. “È sconcertante come le opposizioni si ergono a paladini di una materia talmente delicata dove spesso prima di parlare bisogna approfondire per non incorrere in errori che possano portare a denunce o richieste di risarcimento danni” sottolinea Simone Pugnaloni replicando alle Liste civiche che hanno presentato un odg a tema, al gruppo Territorio e Comunità che ha depositato un’interrogazione sulla vicenda che sta preoccupando i genitori dei bimbi e alla consigliera Mariani (Gruppo Misto) che, pur con i debiti distinguo, si è allineata con i colleghi d’opposizione sollecitando all’amministrazione un provvedimento urgente per trasferire i piccoli dalla struttura dell’’Oasi dei Bimbi’.

Il sindaco Simone Pugnaloni (Pd)

“È sconcertante pensare – insiste il sindaco Pugnaloni – che le liste civiche difendano l’indifendibile, o meglio, chiedono ora di spostare i bambini quando sono stati proprio a far costruire un asilo nelle vicinanze di una zona industriale dove quando ne hanno autorizzato la costruzione sapevano anche che tra le aziende presenti ne esistevano alcune che trattavano materiali e prodotti speciali. Per un pugno di voti si fanno alfieri della legalità su chat senza neanche sapere che è l’Asur l’ente titolato alla vigilanza ed a suggerire gli atti e/o provvedimenti da intraprendere in questi casi così delicati. È sconcertante ancora la fuga di notizie quando neanche la massima autorità in materia sanitaria del Comune di Osimo ha ricevuto dati ufficiali che dovranno dare indicazioni sia sull’analisi dell’aria, sia sui provvedimenti da adottare in materia. Fatte queste premesse importanti, ribadiscono la mia vicinanza a tutte le famiglie ed ai loro figli prendendo l’impegno a comunicare ogni notizia ufficiale che mi verrà comunicata dalle autorità preposte al controllo dell’aria”.

Miasmi all’asilo nido, Mariani: “Costruito in area industriale”

Aria irrespirabile all’asilo nido, interrogazione di Territorio e Comunità

Cattivi odori all’asilo: il caso finisce in Consiglio comunale

Cattivi odori all’asilo: la ditta è in regola e riaccende i forni di verniciatura

Cattivi odori all’asilo, sopralluogo Arpam: i genitori riportano a casa i bimbi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X