Sandro Zaffiri Spazio pubblicitario elettorale
facebook rss

“Preghiere in musica”
L’Accademia Lirica
sbarca tra le cento torri

ASCOLI - Concerto dei solisti osimani previsto per il 1 dicembre nella chiesa di San Francesco. In programma brani d’opera e liriche da camera di Rossini, Verdi, Gounod, Halévy, Humperdinck, Debussy, Ravel. Al pianoforte ci sarà il maestro Papadia
Print Friendly, PDF & Email

I talenti dell’Accademia d’Arte Lirica

I solisti dell’Accademia d’Arte Lirica di Osimo saranno all’opera nella chiesa di San Francesco sabato 1 dicembre alle 19. Con loro, il pianista Ettore Papadia. Il titolo, “Preghiere in Musica”, preannuncia un programma con brani d’opera e liriche da camera dei grandi compositori di Ottocento e Novecento: Rossini, Verdi, Gounod, Halévy, Humperdinck, Debussy, Ravel. Pagine ispirate a capolavori della letteratura europea, dal “Faust” di Goethe alla favola di “Hänsel e Gretel” dei fratelli Grimm, e canzoni su versi di poeti italiani. I canti della tradizione natalizia concluderanno la serata.

Il concerto fa parte del progetto “La musica dei poeti”, realizzato in collaborazione con l’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente e con il sostegno della Fondazione Cariverona, che mira a valorizzare l’incontro tra musica e letteratura. Gli incontri musicali prevedono infatti un’interessante fusione tra musica e poesia, con brani di celebri compositori che hanno messo in musica i versi di grandi poeti. Un’occasione per apprezzare i talenti dell’Accademia d’Arte Lirica, provenienti da ogni parte del mondo, in un programma d’ispirazione spirituale. L’Istituzione osimana, da sempre impegnata nella formazione e nella valorizzazione dei cantanti lirici, nel 2019 celebrerà i 40 anni d’attività.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X