facebook rss

Il nipote suona il campanello
ma lei è morta in casa

FABRIANO - Inutili i soccorsi stamattina di vigili del fuoco, 118 e carabinieri per la 96nne che abitava in un appartamento di via Aldo Moro, deceduta per cause naturali in nottata
martedì 4 Dic 2018 - Ore 16:40
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

Le aveva consegnato la spesa ieri, come faceva spesso, e nel corso della giornata l’aveva richiamata a telefono per accertarsi che stesse bene e per chiederle se aveva bisogno ancora di qualcosa. Stamattina, però quando è andato a trovarla a casa, nell’abitazione di via Aldo Moro, in un quartiere della periferia di Fabriano, nessuno è venuto ad aprire il portone d’ingresso. Verso le 11.30 l’anziana proprietaria di 96 anni non rispondeva e quel silenzio ha subito insospettito il nipote che ha così chiesto aiuto ai vigili del fuoco. Quando la squadra del comando di Fabriano è entrata in casa, la drammatica scoperta: il corpo della pensionata, ancora in vestaglia, era riverso sul pavimento della camera da letto. Il medico del 118 non ha potuto far nulla ed ha stabilito che il decesso era avvenuto ormai da qualche ora, forse in nottata o poco prima dell’alba. Sul posto è arrivata anche una pattuglia dei carabinieri per costatare la morte per cause naturali della donna.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X