Sandro Zaffiri Spazio pubblicitario elettorale
facebook rss

‘Best Value Award’,
premiate dodici
aziende marchigiane

JESI - La cerimonia nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi con la consegna del riconoscimento per il valore creato nel biennio 2016-2017
Print Friendly, PDF & Email

Sono 12 le aziende marchigiane che, nel corso di una cerimonia presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, hanno ricevuto il ‘Best Value Award’, riconoscimento che premia il valore creato nel biennio 2016-2017. Un segnale significativo della volontà della Fondazione di accompagnare, nell’ambito delle molteplici iniziative progettate, il settore produttivo locale con iniziative finalizzate al suo sostegno e  valorizzazione. “Ragionare in termini di valore dovrebbe essere una priorità di ogni imprenditore, in quanto rappresenta la sintesi delle due componenti fondamentali della gestione di un’impresa: la redditività e la dimensione finanziaria”, ha spiegato Sebastiano Di Diego, ceo e founder di Network Advisory, la società di consulenza strategica con quartier generale a Osimo, che ha ideato il modello di indagine.

A monte del premio c’è stata l’analisi del concetto di valore finanziario, cioè “la capacità dell’azienda di generare una redditività congrua rispetto ai capitali impiegati, che è ciò che guardano gli investitori di capitale di rischio (private equity, ndr.) nel momento in cui investono in un’impresa: sono stati analizzati i bilanci oltre 6.700 imprese marchigiane e tra queste ben 3.557 hanno mostrato un valore positivo, poi suddivise in 4 categorie in relazione al valore del fatturato. L’analisi mira ad isolare le aziende che crescono più velocemente in termini di crescita di valore non quelle che esprimono il maggior valore in termini assoluti. Per questa ragione si affianca a quelle molto autorevoli che vengono svolte nel nostro territorio, offrendo “una diversa prospettiva di analisi: la capacita delle imprese marchigiane più sane di accelerare le proprie performances in un ristretto lasso temporale”.

“Le imprese delle Marche stanno molto bene – ha spiegato Di Diego -: la nostra indagine ha evidenziato un tessuto imprenditoriale, che nonostante la crisi che ha colpito in maniera così forte la regione, riesce ancora a produrre grande valore, risultando appetibile per moltissimi operatori di private equity alla ricerca di opportunità d’investimento”. Il ceo di Network Advisory auspica anche un diverso modello di attenzione verso i numeri: “Ragionare solo in termini di fatturato rischia di essere poco lungimirante perché, come dicono gli americani, il fatturato è vanità, il profitto è sanità e il cash flow è il re”. Un’attenzione rispetto ad altri indici del bilancio, che piace anche alla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, che ha fortemente voluto questo progetto. “Siamo convinti che la creazione di valore dovrebbe essere il principio guida che ogni imprenditore dovrebbe utilizzare nella gestione della propria impresa – ha spiegato il presidente Alfio Bassotti –. La Fondazione  intende assumere sempre più un ruolo da protagonista attivo nel favorire lo sviluppo delle realtà aziendali marchigiane, diventando un polo aggregativo delle eccellenze produttive”. Bassotti ha anche annunciato che, in vista della prossima edizione del ‘Best Value Award’, “la Fondazione lancerà una talent competition fra gli studenti universitari italiani che hanno redatto tesi di laurea sul tema della creazione di valore nelle imprese”.

Nell’analisi di Network Advisory emerge che le imprese di tutte le province marchigiane hanno creato valore economico: in particolare, tra le prime 20 imprese di ogni categoria, il 30% è rappresentato dalla provincia di Ancona, particolarmente forte nella classe di valore tra 50 e 100mln; la provincia di Macerata è la seconda in ordine di presenza, con il 27,5% del totale ed ha espresso particolare forza nelle classi tra i 5 e 50 mln. di valore. Pesaro Urbino ha portato il 26% delle imprese, in questo caso trainante è la classe più grande, quella delle aziende con valore superiore ai 100 mln.; infine, la provincia di Ascoli Piceno e quella di Fermo hanno costituito rispettivamente il 9% ed il 7,5% delle prime 20 imprese per ogni classe di valore. Queste le aziende che hanno ricevuto oggi il ‘Best Value Award’. Nella categoria ‘Ghepardo’ (tra 5 e 10 milioni di valore), al primo posto c’è l’As. Volley Lube srl. (Mc), che ha preceduto la Transadriatico Società Cooperativa (Ap) e Andrea Montalpare (Fm); nella categoria ‘Pantera’ (tra 10 e 50 mln.), il primato è di Cosmetal srl. (Mc), davanti a Rodo Firenze srl. (Mc) e Civitanavi Systems srl (Fm); nella categoria ‘Tigri’ (tra 50 e 100 mln.), l’ha spuntata Romana Costruzioni Spa (Mc), seguita da Fratelli Guzzini Spa (Mc) e Gallery Holding Spa (Pu); nella categoria ‘Leoni’ (oltre 100 milioni di valore), miglior performance per Renco Spa (Pu), che ha preceduto Paima srl. (An) e Lube Industries srl. (Mc). Un premio speciale è stato assegnato alla Saint Ferry (Fm), in rappresentanza delle micro imprese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X