facebook rss

Raffiche di vento a 62 km orari:
abbattuti alberi, insegne e lampioni (FOTO)

MALTEMPO - Oltre cento gli interventi dei vigili del fuoco nelle Marche, più della metà in provincia di Ancona
Print Friendly, PDF & Email

Ancona, via Primo Maggio, insegna abbattuta per il vento.

 

di Talita Frezzi

Alberi abbattuti, rami pericolanti, insegne divelte. Oltre 100 le chiamate di soccorso al 115 che oggi hanno fatto intervenire le squadre dei vigili del fuoco di tutti i distaccamenti territoriali della regione per far fronte all’emergenza maltempo. Di questi, almeno 50 nella provincia di Ancona. E’ questo il bilancio della giornata, contrassegnata da forti raffiche di vento gelido a 62 km orari che si sono abbattute su tutta la regione. Ad Ancona i vigili del fuoco sono intervenuti in via Primo Maggio per rimuovere una grossa insegna abbattuta dal vento. A Jesi diversi gli interventi per la rimozione di alberi abbattuti dal vento, soprattutto in via Barchetta e via Ancona, al confine con Monsano. Danni anche a Monte San Vito e lungo la sp76 che collega Jesi a Chiaravalle e nella zona industriale di Monsano. Disagi alla circolazione stradale si sono registrati nel pomeriggio alla rotatoria tra via Ancona-via don Battistoni il forte vento ha spazzato via i new jersey bianchi e rossi non ancorati al suolo, creando intralcio alle auto in transito. Fortunatamente il tempestivo intervento della polizia locale e dei vigili del fuoco ha evitato che si verificassero incidenti.
In via Gramsci invece, i pompieri hanno recuperato una piccola canna fumaria divelta dal vento. A invitare alla massima prudenza anche il sindaco di Jesi Massimo Bacci con un post sulla rete civica. «A causa del persistere delle forti raffiche di vento si invitano i cittadini a prestare attenzione avendo l’accortezza di non stazionare in prossimità di alberi o sotto i cornicioni». A Pesaro un albero è caduto sulle auto in sosta nel quartiere Montegranaro, allarme invece tra Gabicce e Pesaro per dei tralicci delle linee telefoniche e della pubblica illuminazione rimasti in bilico. A Fano emergenza per un pezzo di cornicione staccatosi e finito sulla strada in via Nolfi, un dramma sfiorato se qualche passante si fosse trovato a camminare in corrispondenza del distacco. Al porto di Fano un lampione è stato divelto, mentre numerose le chiamate di emergenza per cartelloni pubblicitari volati via e finiti sulla strada.
Fortunatamente si sono registrati solo disagi e danni alle cose, nessuna situazione di pericolo per le persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X