facebook rss

Incontro sulla esperienza
della ‘Philosophy for children’

CHIARAVALLE - La rassegna culturale “Formati per formare” riprende giovedì 28 febbraioal Teatro Valle, con un nuovo incontro dedicato al progetto educativo improntato alla ricerca filosofica basata sul dialogo e sulla riflessione condivisa
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore Favi (primo a sinistra) con il CRIF Marche

Dopo il primo appuntamento dello scorso 30 gennaio, nel quale Giuseppe Riva, Gabriele Costa e Romina Ramazzotti hanno focalizzato davanti ad una folta platea luci e ombre, rischi e opportunità della condizione dei nativi digitali, il ciclo per insegnanti, educatori e genitori “Formati per formare” riprende giovedì prossimo, 28 febbraio, con un incontro dedicato al progetto educativo della Philosophy for Children. Si tratta di un’esperienza di ricerca filosofica basata sul dialogo e sulla riflessione condivisa, con l’obiettivo di potenziare le abilità di pensiero complesso (critico-logico, creativo, riflessivo ed etico) a scuola e non solo. Ad illustrare i fondamenti teorici e le caratteristiche pratiche sarà Maura Striano, docente di Pedagogia generale e sociale all’Università “Federico II” di Napoli, coordinatrice di numerosi gruppi di ricerca nazionali e internazionali, autrice di vari contributi scientifici e di volumi come “Quando il pensiero si racconta”, “Introduzione alla pedagogia sociale” e ‘la riflessivita in educazione’ . Emergeranno i validi risultati di un progetto educativo costruito attraverso la P4C e l’efficacia dell’applicazione del metodo filosofico nelle scuole di ogni ordine e grado ma anche in gruppi di adulti, nei contesti formativi e lavorativi più vari. L’iniziativa sarà coordinata dal gruppo CRIF Marche (Centro di Ricerca sulla Indagine Filosofica, di recente coinvolto nella rassegna “Un filosofo al cinema” del Comune di Chiaravalle), che nella seconda parte racconterà la propria esperienza con la P4C mostrando sessioni di lavoro ed episodi significativi.

Francesco Favi, assessore alla cultura e alla pubblica istruzione di Chiaravalle e promotore dell’iniziativa assieme all’Istituto di Istruzione Superiore “Podesti – Calzecchi Onesti”, sottolinea di aver “sempre pensato che una disciplina come la filosofia non dovrebbe limitarsi soltanto al triennio dei licei né essere circoscritta all’insegnamento della storia del pensiero umano, ma piuttosto favorire un metodo di riflessione e di dialogo potenzialmente applicabile ad ogni ambito, didattico e non. La Philosophy for Children suffraga questa idea e ci mostra un modo aperto e arioso di ragionare e di dibattere, tanto più utile e anzi indispensabile in tempi come quelli attuali, dominati dalla pericolosa deriva del pensiero unico, dell’incapacità di decentrarsi nel punto di vista altrui e di un dogmatismo che sfocia spesso nell’aggressività”. Letizia Luconi, referente del CRIF Marche, aggiunge: “Il nostro progetto unisce pedagogia, filosofia e tensione etica, utilizzando il dialogo e la riflessione critica come strumenti di formazione individuale e collettiva, nella convinzione che – come afferma Matthew Lipman, l’ideatore della P4C – educare al pensiero sia essenziale anche per promuovere la partecipazione democratica”.

Come gli altri tre appuntamenti del ciclo, anche questo sarà ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti e avrà una durata di 4 ore a partire dalle 14.30 con la registrazione dei presenti. Per gli insegnanti varrà il riconoscimento di 4 crediti formativi, con possibile iscrizione sulla piattaforma Sofia del MIUR tramite il titolo “Spazi di dialogo a scuola: educare al pensiero complesso” (codice 25340). (Info: Ufficio Servizi Educativi Comune di Chiaravalle all0 071.9499235; I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti allo 071.94262; Teatro Valle allo 071.7451020)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X