facebook rss

Municipale, il comandante Rovaldi:
«Mancano agenti, uffici in sofferenza»
Presto un bando assunzioni

ANCONA - Così la numero uno dei vigili sulla situazione dell'organico del comando di via dell'Industria nell'ambito della relazione sul bilancio dell'attività del 2018. L'obiettivo è indire un bando entro pochi mesi e avere nuove risorse per l'estate. Lo scorso anno sono state gestite oltre 31 mila pratiche e 66 mila infrazioni. Sanzioni per 6 milioni e 184 mila euro
Print Friendly, PDF & Email

Il comandante Rovaldi e l’assessore Foresi

 

«In questo momento siamo in sofferenza. In organico ci sono 85 agenti. Ce ne mancano 28. L’obiettivo è fare nuove assunzioni entro l’estate». Le parole del comandante della Municipale Liliana Rovaldi arrivano nell’ambito della relazione sull’attività del comando di via dell’Industria svolta nel 2018. Dal 2016 sono stati eseguiti 16 pensionamenti che non sono stati rimpiazzati (se non temporaneamente con assunzioni a tempo determinato), causando una ricaduta sull’operatività degli uffici. A breve verrà indetto un bando per assumere almeno 15 agenti. Lo scopo è da inserirli per l’estate. Prima di formulare il concorso deve però essere chiuso il bando di mobilità esterna aperto lo scorso febbraio da cui potrebbero arrivare nuove risorse da altre pubbliche amministrazioni. Il termine ultimo per presentare domanda è il primo aprile. Dopodiché, il Comune può provvedere a un nuovo banda per regalare al comandante nuove risorse. «Con nuovo personale potremmo fare sicuramente meglio e mettere più pattuglie appiedate in strada. A fronte della carenza di personale si è cercato di mantenere quantitativamente e qualitativamente i servizi svolti; inoltre sono stati riorganizzati i servizi al pubblico con lo scopo di fornire e migliorare la risposta all’utenza e parallelamente liberare risorse per altre attività» ha detto la Rovaldi.

I vigili urbani in corso Carlo Alberto

I DATI DEL 2018. Gli agenti hanno gestito 66.375 infrazioni per un valore di 6.184.047 euro. Le sanzioni elevate dal personale della Polizia Municipale sono state 42.570 per un valore di 5.313.685 euro. Le sanzioni per sosta irregolare sono state 20.468, di cui 667 per sosta abusiva negli stalli riservati ad invalidi; 566 per sosta sui passaggi pedonali; 2.385 per soste su marciapiedi; 848 in area di incrocio. Le sanzioni elevate tramite le 5 postazioni fisse dei velox sono state 10.829. Le contravvenzioni con l’utilizzo dell’apparecchiatura tele laser sono state 1795. Gli Ausiliari del Traffico hanno effettuato 23.805 contravvenzioni per un valore di 870.361 euro. Oltre 12 mila le sanzioni per eccesso di velocità mentre gli incidenti stradali rilevati sono stati complessivamente 596 di cui 310 con solo danni ai mezzi, 277 con feriti (con un totale di feriti tra conducenti e trasportati di 366 persone), 8 con prognosi riservata e 3 mortali. A questo si aggiungono più di 7 mila accertamenti anagrafici, attività per i settori edilizia, commercio, polizia giudiziaria.  «I dati certificano un forte impegno di tutto il personale – ha spiegato ancora la Rovaldi -. I numeri mettono in evidenza l’aspetto prettamente repressivo mentre vorrei sottolineare anche il gran lavoro che viene svolto sul fronte della prevenzione dei comportamenti scorretti sia riguardo l’osservanza del codice della strada che delle ordinanze sindacali rispetto al decoro». Tra gli obiettivi dei prossimi mesi, l’istituzione del vigile di quartiere per Piano e Archi e la realizzazione del presidio della Polizia Municipale in piazza Ugo Bassi. Nascerà ai toroidi del capolinea dei bus. Attualmente, il Piano ha già un vigile che gira quattro giorni a settimana, ma l’obiettivo è rafforzare la presenza sul territorio. Due giorni a settimana, invece, un agente vigile agli Archi. L’assessore alla Sicurezza Stefano Foresi ha fatto il punto sul sistema di videosorveglianza installato in tutta la città. Le telecamere attive hanno toccato quota 150.  Proprio negli ultimi giorni sono state collaudate e rese operative le ultime 33 telecamere, situate in 12 siti, sistemate dall’Amministrazione. «Parallelamente – ha spiegato l’assessore Foresi – sono stati istallati e sono già attivi 6 occhi elettronici in piazza Ugo Bassi e altri 3 in via Fanti, nell’area del parcheggio. In questo modo ora abbiamo una copertura sistematica della città. Il passo successivo sarà completare, dopo Varano e Candia, anche la presenza degli strumenti di videosorveglianza nelle altre frazioni. L’obiettivo è collegare tutte le telecamere al comando della Municipale, alla questura e alle caserme dei carabinieri, in maniera da avere una visione completa della città H24».

(servizio aggiornato alle 16.05)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X