facebook rss

Ecografia nel 2020 per una 102enne,
Cangini e Marcozzi (FI): «Sanità lontana
dalle esigenze dei cittadini»

IL CASO - Il senatore e la capogruppo regionale sulla lista d'attesa che ha riguardato l'anziana che si era rivolta al cup di Fabriano per la visita. «Serve una rivisitazione del sistema sanitario»
venerdì 19 Aprile 2019 - Ore 20:15
Print Friendly, PDF & Email

Cangini e Marcozzi

 

«La sanità marchigiana è lontana dalle esigenze dei cittadini e il sistema sanitario necessita di una rivisitazione e ottimizzazione». A dirlo sono il senatore di Andrea Cangini e la copogruppo regionale di Fi Jessica Marcozzi in merito al caso della vecchina di 102 anni alle prese con la prenotazione per un’ecografia fatta al cup di Fabriano. Prima data utile: 2020. La Regione, in un secondo momento, aveva poi fatto sapere della disponibilità per il prossimo settembre. «Un episodio che, arrivando a sfiorare il grottesco, dà il polso di quanto la sanità marchigiana sia lontana dalle esigenze dei cittadini – dicono gli esponenti di FI – e di quanto il sistema sanitario regionale, finito ancora una volta alla ribalta mediatica nazionale con l’ennesima figuraccia, necessiti di una radicale rivisitazione e ottimizzazione. Un sistema che ragiona per priorità e automatismi, e che risponde ai cittadini, in questo caso addirittura bisognosi di assistenza medica, con rinvii che restano indiscutibilmente biblici. Dove sarebbero i risultati ottenuti dall’Amministrazione regionale sulla riduzione dei tempi di attesa? Davanti al clamore mediatico, la Regione prova a correre ai ripari trovando una data utile, a fine settembre, che sa tanto di ammissione di colpa, e tentando di edulcorare un evidente disservizio con l’aggravante dell’ambito sanitario che si ripercuote su una categoria ‘fragile’ come quella degli anziani. Ennesimo esempio di carenza sanitaria che spinge l’utenza verso la sanità privata, spesso fuori regione e, oltretutto, a a caro costo per i cittadini».

«Ecografia urgente nel 2020 per una nonnina di 102 anni»

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X