facebook rss

Ubriaco fradicio minaccia i clienti
e prende a pugni il titolare del locale

SENIGALLIA - Al Foro annonario sono dovuti intervenire i carabinieri: arrestato un 35enne
Print Friendly, PDF & Email

 

di Talita Frezzi

Ubriaco fradicio si aggira tra i tavolini di uno dei locali del Foro Annonario importunando i clienti. Era quasi mezzanotte ieri quando, facendosi largo tra le persone, l’uomo – un 35enne senigalliese già noto alle forze dell’ordine, disoccupato – si è avvicinato ad alcuni clienti che stavano bevendo al tavolo del bar-ristorantino “Fondaloro”,  intimando  loro di alzarsi e cedergli il posto. Ne è nata una accesa discussione, alimentata dall’alcol che aveva in corpo, al punto che è dovuto intervenire il titolare del locale per allontanarlo, ben consapevole delle pessime abitudini del soggetto di alzare il gomito e venire a importunare i suoi clienti. Ma l’uomo, per tutta risposta, ha sferrato dei pugni al titolare.  Anche alcuni clienti sono intervenuti per separarli, intanto qualcuno ha lanciato l’allarme al 112. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Senigallia che hanno arrestato il 35enne. Gli vengono contestati i reati di minaccia, oltraggio, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. In preda ai fumi dell’alcol, anziché calmarsi all’arrivo dei militari si è scagliato anche contro di loro, rivolgendo minacce e ingiurie, opponendo resistenza per impedire di essere accompagnato in caserma. Il titolare del locale, che si è fatto refertare al pronto soccorso, non ha ancora sporto denuncia per lesioni, ma ha 90 giorni di tempo per farlo.

I carabinieri di Senigallia

Il 35enne ha trascorso la notte nella caserma di via Marchetti, questa mattina è comparso davanti al giudice del Tribunale di Ancona, il quale ha convalidato l’arresto. In attesa del processo, il giudice ha applicato nei confronti del 35enne la misura cautelare dell’obbligo di presentazione in caserma tutti i giorni. Sempre nel weekend i carabinieri hanno denunciato un automobilista sorpreso alla guida della Nissan Micra di proprietà dei genitori in stato di ebbrezza: si tratta di un 42enne residente ad Ancona, che sottoposto a controllo con l’etilometro da parte dei militari del Nucleo radiomobile in via del Molinello, a Senigallia, è risultato positivo all’accertamento con un tasso alcolemico pari a 2,66 gr/lt. L’autovettura è stata affidata ai famigliari, la patente gli è stata ritirata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X