facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Arresto cardiaco in piscina,
16enne ancora in prognosi riservata

ANCONA - Rimane grave il ragazzino che ieri pomeriggio è stato defibrillato a bordo vasca, al Passetto. E' ricoverato nella clinica di Rianimazione
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Sono stabili, ma rimangono gravi le condizioni del 16enne che ieri pomeriggio è andato in arresto cardiaco mentre faceva il bagno alla piscina del Passetto con alcuni amici. Il ragazzo è ricoverato nella Clinica di Rianimazione dell’ospedale di Torrette. La prognosi è riservata, ma la speranza è che nelle prossime ore le condizioni del 16enne possano migliorare per far tirare un sospiro di sollievo ai parenti e agli amici. Il ragazzo era stato sia in arresto cardiaco, che respiratorio, a causa dell’acqua entrata nei polmoni dopo che aveva perso i sensi in acqua, probabilmente a seguito di alcune apnee prolungate. All’ospedale di Torrette c’è arrivato con la massima urgenza con un’ambulanza della Croce Rossa Intubato e privo di conoscenza. A intervenire in prima battuta erano stati i bagnini della piscina. Il defibrillatore aveva fatto ripartire il cuore del minorenne.

Arresto cardiaco in piscina: 16enne gravissimo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X