facebook rss

Arresto cardiaco in piscina:
16enne gravissimo

ANCONA - E' accaduto questo pomeriggio alla piscina del Passetto. Il giovane stava facendo il bagno quando ha accusato il malore E' stato il bagnino dell'impianto a tirarlo fuori dall'acqua. Si trova ricoverato a Torrette in prognosi riservata
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Arresto cardiaco mentre è in piscina: ragazzino di 16 anni gravissimo in ospedale. I soccorsi sono scattati attorno alle 16 nella struttura del Passetto, gestita dalla Cogepi. Stando a una primissima ricostruzione, il giovane stava facendo il bagno assieme ad alcuni amici quando è andato in arresto cardiaco. Non vedendolo riemergere dall’acqua, si è immediatamente messo in moto il bagnino della piscina che ha tirato fuori il ragazzino dalla vasca con l’aiuto di un assistente bagnante, un pallanuotista tesserato con la Barbato Design, squadra dorica che milita in A2. Il 16enne non respirava più. Sono scattati i soccorsi, con la rianimazione cardio-polmonare e l’utilizzo del defibrillatore. Sul posto è accorsa l’ambulanza della Croce Rossa con a bordo il medico e l’infermiere dell’automedica. Il cuore del ragazzo è stato fatto ripartire. In prima battuta, è stato trasferito al Salesi. Poi, all’ospedale di Torrette, dove è arrivato intubato. Non aveva ancora ripreso conoscenza. I polmoni erano pieni d’acqua. Il ragazzo è stato ricoverato in Terapia Intensiva. La prognosi è riservata. La struttura del Passetto è dotata di due defibrillatori. Uno è quello dato in dotazione dal Comune. L’altro è entrato in piscina lo scorso anno, frutto della donazione dei genitori di Riccardo Cesini, ex capitano della squadra di pallanuoto morto in Liguria nel marzo 2018. Il dispositivo salvavita è stato donato con i soldi derivati da una raccolta fondi in memoria dello sportivo scomparso a 36 anni.

(servizio aggiornato alle 20,48)

Ancona piange il campione Riccardo Cesini

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X