facebook rss

Va a fare il bagno e non riemerge:
27enne muore in mare

ANCONA - Ritrovato senza vita dopo tre ore di ricerche. Il giovane era andato alla spiaggia di Palombina insieme a due amici e stava facendo dei tuffi dagli scogli quando è scomparso nelle acque. Soccorso anche uno dei ragazzi che erano con lui, in stato di choc. Sono tutti studenti dell'università Politecnica delle Marche
Print Friendly, PDF & Email

Le ricerche in mare

Va a fare il bagno e scompare, ritrovato morto dopo circa tre ore di ricerche. E’ la tragica fine di uno studente etiope di 27 anni che oggi si trovava sulla spiaggia di Palombina, ad Ancona, insieme a due connazionali (anche uno di loro è stato soccorso e portato in ospedale, dove si trova in stato di choc).

I soccorsi a Palombina

L’allarme è scattato intorno alle 17,30 di questo pomeriggio. I tre ragazzi etiopi, tutti studenti universitari (gli altri hanno 30 e 26 anni) secondo quanto ricostruito dagli inquirenti (gli accertamenti sono in mano ai carabinieri di Falconara), si trovavano nel tratto di mare che sta di fronte allo stabilimento Cacao beach. Lì hanno raggiunto le scogliere e stavano facendo dei tuffi quando uno di loro, 27enne, studente di Economia all’università Politecnica di Ancona, è scomparso, inghiottito dal mare. Non vedendo più l’amico i due ragazzi si sono messi a sbracciare e sono corsi in spiaggia urlando e chiedendo aiuto per il 27enne in difficoltà. Immediati i soccorsi. Sul posto Guardia costiera, Croce gialla, polizia locale. Inoltre è arrivato anche l’elicottero della Guardia costiera, da Pescara. Mentre erano in corso le ricerche in mare, il giovane di 26 anni è stato soccorso dalla Croce gialla e portato in ospedale: era in stato di choc. Il 30enne invece è stato sentito dai carabinieri per ricostruire l’accaduto. Le ricerche in mare sono proseguite per ore fino alle 20,30. Il corpo è stato poi portato al porto per poi essere trasferito all’obitorio dell’ospedale di Torrette, ad Ancona.

(Ultimo aggiornamento alle 21)

(foto di Giusy Marinelli)

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X