facebook rss

Problemi di vulnerabilità sismica,
scuole Pascoli non possono riaprire

MONTE ROBERTO - Le verifiche hanno avuto come risultato valori molto gravi tali da rendere l'edificio inutilizzabile per il prossimo anno scolastico. L'Amministrazione comunale sta valutando nuove ipotesi di trasferimento per i 240 studenti
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Problemi di vulnerabilità sismica alla scuola secondaria di I grado Giovanni Pascoli di Pianello Vallesina. Le criticità sono emerse a seguito verifica disposta a dicembre 2018 dall’Unione dei Comune di Castelbellino e Monte Roberto sulla struttura, i cui dati sono stati consegnati lo scorso 31 luglio. Le verifiche hanno avuto come risultato valori molto gravi tali da rendere l’edificio inutilizzabile per il prossimo anno scolastico. L’Istituto comprensivo scolastico Beniamo Gigli, costituito dai comune di Monte Roberto, Castelbellino e San Paolo di Jesi, dispone solamente di questa struttura per dare risposta alle necessità della scuola secondaria di I grado che attualmente conta 12 classi, cui vanno aggiunte anche aule didattiche e laboratori, per una media circa di 240 studenti (108 di Castelbellino, 102 di Monte Roberto, 25 di San Paolo e 5 di altri comuni).
L’amministrazione di Monte Roberto, unitamente agli altri due Comuni coinvolti, si è già attivata al fine di valutare alcune ipotesi di trasferimento presso altre strutture comunali e/o di Comuni limitrofi. Le amministrazioni comunali, insieme, hanno prontamente informato la prefettura e l’ufficio scolastico provinciale e stanno cercando soluzioni per creare il minor disagio possibile alle famiglie nella consapevolezza di trovarsi in una situazione gravissima e di incredibile urgenza.
L’argomento sarà affrontato in modo approfondito durante l’assemblea pubblica che si svolgerà venerdì 9 agosto a Pianello Vallesina, ore 21, presso il centro Polivalente. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X