facebook rss

I controlli dei carabinieri: abusivi
in spiaggia, falsi lampeggianti blu sull’auto
e piante di cannabis coltivate in giardino

NUMANA - Denunce e multe elevate dai militari sulla Riviera del Conero. In questi giorni che precedono il Ferragosto sono stati intensificati i servizi per garantire sicurezza
venerdì 9 Agosto 2019 - Ore 16:46
Print Friendly, PDF & Email

I controlli dei carabinieri di Numana

 

I carabinieri della Compagnia di Osimo sono in prima linea in questi giorni che precedono il Ferragosto, soprattutto nelle località della Riviera del Conero per garantire la sicurezza sulle strade; prevenire i reati contro il patrimonio; vigilare sugli obiettivi maggiormente sensibili e contrastare i reati in violazione alla disciplina sugli stupefacenti. In particolare i militari della Stazione di Numana hanno denunciato in stato di libertà per “Resistenza a pubblico ufficiale”, un cittadino senegalese di 41 anni, residente a Milano, che mentre effettuava la vendita ambulante di borse lungo la spiaggia, ha aggredito i militari impegnati nei controlli. Il trasgressore è stato contestualmente multato, per aver esercitato la vendita ambulante senza essere munito della prevista licenza, con sequestro amministrativo ai fini della confisca della merce detenuta, consistente in dieci borse da donna.

I carabinieri di Numana in una foto d’archivio

Sempre a Numana i carabinieri hanno deferito in stato di libertà per “Possesso di segni distintivi contraffatti”, un 55enne, residente a Roma, che circolava in quel centro alla guida della propria autovettura Opel Meriva, sulla quale aveva applicato un lampeggiante di colore bleu, simile ai dispositivi d’emergenza luminosi in dotazione ai veicoli delle forze dell’ordine. Il dispositivo è stato sottoposto a sequestro penale. Gli stessi militari con la collaborazione di quelli della Stazione Carabinieri Forestale di Sirolo, hanno inoltre denunciato a piede libero per “Detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio” un 50enne, domiciliato a Sirolo, che a seguito di perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso di tre piante di cannabis indica, che coltivava nel giardino di casa, nonché di grammi 4 di marijuana e 1 grammo di hashish occultati nella propria abitazione. Le sostanze stupefacenti sono state sottoposte a sequestro penale.

Infine è stato denunciato sempre in stato di libertà per “Furto aggravato”, un cittadino italiano 41enne, residente a Modena ma domiciliato a Numana, responsabile di un furto consumato nottetempo ai danni di un esercizio commerciale del luogo. La refurtiva, consistente in articoli da pesca del valore di circa 1.500 euro, è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario. E dovrà rispondere di “Porto illegale di armi o oggetti atti ad offendere”, un cittadino senegalese 31enne, residente nella provincia di Como, che controllato mentre effettuava la vendita ambulante di libri lungo la spiaggia, veniva trovato in possesso di un coltello di genere proibito, sottoposto a sequestro penale. Il trasgressore è stato contestualmente contravvenzionato, per aver esercitato la vendita ambulante senza essere munito della prevista licenza, con sequestro amministrativo ai fini della confisca della merce detenuta, consistente in 30 libri.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X