facebook rss

Ruba uno smartphone e si imbarca,
i carabinieri bloccano la nave

ANCONA - I militari della Tenenza di Falconara hanno fermato il traghetto in partenza per Durazzo, dove la famiglia albanese insieme alla giovane ladra si stava imbarcando dopo un furto consumato alla stazione di servizio della 'Caffetteria'
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri al porto di Ancona

 

di Talita Frezzi

Ha rubato uno smartphone alla barista della Caffetteria, dove lei e la sua famiglia avevano fatto una sosta ieri pomeriggio. Ed era convinta di farla franca, visto che di lì a poco si sarebbe imbarcata per l’Albania. Ma non aveva fatto i conti con la prontezza dei carabinieri della Tenenza di Falconara che,  pur di recuperare il maltolto e di identificare la ladra, hanno addirittura fermato una nave in partenza, con la collaborazione degli agenti della Polizia di Frontiera. La nave è potuta salpare con un’ora di ritardo, ma la ladra – una 20enne di origine albanese residente a Spoleto – è stata individuata e denunciata per furto aggravato. Il cellulare, ancora integro, recuperato e restituito alla legittima proprietaria.  Il furto è stato messo a segno ieri pomeriggio dentro alla “Caffetteria”, lungo la Ss16. La ladruncola  si trovava di passaggio con i genitori. Ha approfittato di un istante di distrazione della barista per soffiarle lo smartphone da sotto il naso. Poi la famiglia si è allontanata, raggiungendo il porto. La barista, accortasi del furto, ha chiamato il 112 e al loro arrivo i militari della Tenenza hanno visionato le telecamere interne al locale individuando subito l’autrice del furto. Elemento importante a indirizzare le ricerche, lo ha fornito proprio la vittima: la barista aveva notato che i genitori stavano cercando dei souvenirs e li aveva sentiti dire che li avrebbero portati ai parenti in Albania. Quindi i carabinieri si sono diretti al porto di Ancona e hanno intercettato la nave in partenza per Durazzo.  Sono dunque scattate le perquisizioni personali e dell’auto con cui si spostavano. Proprio nella vettura era nascosto il cellulare rubato. La ladra è stata denunciata per furto aggravato e il telefono restituito. La nave è potuta salpare con un’ora di ritardo accumulato.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X