facebook rss

Osimo e la notte stellata
di San Lorenzo danno spettacolo (Foto)

CALICI DI STELLE si è confermata la manifestazione clou del cartellone estivo con migliaia di visitatori che ieri dal tramonto all'alba hanno apprezzato gli spettacoli, i vini pregiati e il buon cibo
Print Friendly, PDF & Email

 

Osimo e la notte stellata di San Lorenzo hanno dato spettacolo: ieri dal tramonto all’alba, migliaia di visitatori hanno partecipato a ‘Calici di Stelle’ per degustare i vini più pregiati e il buon cibo lungo la passeggiata di Piazza Nuova. Anche quest’anno non è mancato il tocco artistico dei solisti dell’Accademia Lirica che si sono esibiti nel cortile di Palazzo Simonetti, accompagnati al pianoforte dal maestro Alesssandro Benigni per il concerto al chiaro di luna. I ‘Pink Noise’s Duo’ con Rosa Sorice e Stefano Santoni hanno invece animato la lunga notte ai giardini storici mentre in piazza del Comune si sono esibiti i Bellydance sds e in piazza del Comune è risuonata la voce di Serena Ippoliti accompagnata dalla chitarra da Cesare Sampaolesi. Ritmi swing, jazz e bossa nova in piazza del teatro con i “Club Tropez Trio”. Successo anche per la tradizionale spaghettata sotto le stelle organizzata in via Giulia dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso. Tutti i locali e negozi del centro, come anche il maxi parcheggio e l’impianto di risalita sono rimasti aperti fino a tarda notte. Grazie al servizio d’ordine, la serata è scorsa via senza particolari problemi.

«Cantine ben distribuite, eventi da Piazza Dante a Piazza Nuova, locali e negozi aperti, mostra fotografica a cura del circolo Avis Giacomelli, concerto a Palazzo Simonetti da parte dell’Accademia d’arte lirica e corale, visite guidate alle grotte. Un’estate che ci riempe di soddisfazioni. – ha commentato il sindaco Simone Puganloni – Dopo il successo dei venerdi di luglio, si conferma campione di presenze l’iniziativa calici di stelle in attesa del grande concerto di Ferragosto del maestro Marco Santini. Ottimi i numeri che arrivano dalle presenze alle grotte, a fine luglio segnano un +30%. Orgoglioso anche del lavoro fatto da tutto lo staff che ha seguito tutte le autorizzazioni ed il piano sicurezza. Un grazie speciale ai tecnici comunali, alla Asso, alle forze dell’ordine, al gruppo di protezione civile comunale ed a tutte le associazioni di protezione civile, alla Croce rossa italiana ed alla Misericordia che insieme hanno dimostrato che lavorando in squadra si raggiungono importanti obiettivi garantendo sicurezza, dimostrando l’importanza del volontariato e la buona riuscita delle manifestazioni cittadine molto partecipate».

Monica Ficosecco

Hanno riscontrato successo anche la conferenza degli Astrofili dell’Ama a piazza Gramsi e la tappa estiva del più dinamico progetto di riqualificazione del centro storico osimano attraverso la valorizzazione di luoghi incantevoli e generalmente chiusi al pubblico. L’associazione Font d’Art ha riaperto le affascinanti e suggestive cantine di Palazzo Bellini-Briganti dando vita al San Lorenzo Night Party. L’iniziativa ha visto l’accoglienza, nel corso della notte più luminosa dell’anno e nel contesto della manifestazione “Calici di Stelle”, di alcune delle star più affermate nel panorama della musica elettronica italiana. Come il pluripremiato Roberto Clementi, Mark Pastore e Filippo del Moro. Oltre a trasformarsi nel prestigioso palcoscenico agostano dell’elettronic sound Made in Italy, l’antica e preziosa cantina si conferma centro nevralgico di cultura, sperimentazione e convivialità grazie alla mostra MicroAmica di Giulia Civitico inventrice di una singolare e creativa forma di papercutting dalle innumerevoli influenze e capace di generare, a partire dalle 19, stupori e provocazioni di carta. Anche la video-art ha riscosso un significativo consenso di pubblico con la magnifica proiezione intitolata Memories: The city meets their own inhabitants. L’opera di Silvia Maggi è stato un inno alla vita dei luoghi e alla convinzione che conoscere sia, innanzitutto, costruire comunità. Secondo Monica Ficosecco di Font D’Art «si tratta di azioni che intendono mettere a punto un progetto di valorizzazione della cantina e di altri luoghi storici che speriamo possa diventare permanente».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X