facebook rss

L’Anconitana non graffia,
reti inviolate contro Grottammare

ECCELLENZA - I dorici dominano il gioco allo stadio Del Conero, ma sprecano le occasioni avute e si devono accontentare di un punto. Nella ripresa, palo di Zaldua
Print Friendly, PDF & Email

Le formazioni dell’Anconitana e del Grottammare

 

di Lorenzo Agostinelli

Pareggio a reti inviolate al del Conero tra Anconitana e Grottammare. Dorici che ci provano in lungo ed in largo per tutti i novanta minuti ma devono arrendersi all’estenuante difesa degli ospiti. Grottammare granitico che ha preferito difendersi per quasi tutti i 90 minuti e ripartire in contropiede, senza trovare mai lo spiraglio giusto per mettere in difficoltà la retroguardia biancorossa.

La cronaca – La prima frazione della gara inizia lentamente, con i padroni di casa che, come al solito, sono arrembanti e cercano prepotentemente la via del gol. Ben piazzato in campo il Grottammare che concede pochi spazi. Prima azione pericolosa che nasce dai piedi di Trombetta. Il centrale dorico lancia Mansour che calcia di prima intenzione da posizione defilata, senza trovare lo specchio. Intorno al decimo minuto l’Anconitana ha una buona chance su calcio di punizione. Ancora trombetta che si incarica della battuta: il mancino del numero 6 impatta però la barriera e si perde sul fondo. Passano i minuti e la partita è sempre più un monologo biancorosso, intorno alla mezzora arriva un altra buona occasione da calcio d’angolo. La sfera, dopo due deviazioni, si impenna e Magnanelli in acrobazia cerca di deviarla, senza successo, in rete. Sfortunati i padroni di casa che presidiano costantemente la tre quarti del Grottammare senza riuscire a sbloccare il risultato. A pochi minuti dal termine del primo tempo Ambrosini si ritrova tra i piedi la sponda aerea di Magnanelli. Il bomber dorico calcia al volo, con diversi avversari tra lui e la porta, ma non trova purtroppo la via del gol. Termina sullo 0 a 0 un primo tempo nel quale si è visto ben poco. Pronti, via e dopo 5 minuti c’è una grande occasione per i padroni di casa.

Zaldua si libera da una doppia marcatura con un gioco di prestigio e lascia partire un bolide verso la porta difesa da Palanca. Il tiro del numero 9 però si stampa sull’esterno del palo. Poco dopo Ambrosini tira dal limite dell’area, spiazzando Palanca, ma il suo tiro sibila a fil di palo. Doppio brivido ravvicinato per il Grottammare che si limita a difendere e ripartire in contropiede. Prima vera occasione per gli ospiti intorno al decimo del secondo tempo. Il contropiede di Cappelli mette De Panicis solo davanti a Battistini. Nulla di fatto, visto che il tiro del numero 10 bianco azzurro si perde debolmente sul lato della rete. Partita che continua con il forcing a testa bassa dell’Anconitana, che ancora non riesce a sbloccare il match, ed i fulminei contropiedi degli ospiti, fin qui poco pericolosi. Grande occasione per i dorici poco dopo la mezzora con Ambrosini. Il numero 11, involato verso la porta, termina la sua corsa con un tiro ad incrociare che manca totalmente il bersaglio. Partita che si avvia verso la conclusione senza ulteriori emozioni. Termina dunque 0 a 0 il match al Del Conero. Un’Anconitana imprecisa s’infrange contro il muro eretto dagli ospiti del Grottammare che tornano a casa con un ottimo punto conquistato.

Il tabellino:
ANCONITANA (4-4-2): Battistini 6; Pierdomenico 6 (28’ s.t. Bordi 5.5), Borghetti 6.5, Trombetta 6.5, Micucci 6 (34’ s.t. Mercurio 6); Visciano 6, Magnanelli 6 (13’ s.t. Giambuzzi 5.5), Bruna 6, Mansour 5.5; Zaldua 5.5 (28’ s.t. Marzioni 5.5), Ambrosini 5.5. A disp.: Montuoso, Terranova, Baciu, Zagaglia, Bartoloni. All.: D. Ciampelli.
GROTTAMMARE (4-4-2): Palanca 6; Orsini 6, Ferretti 6, Marini 6.5, Lanza 6.5; Carboni 6 (27’ s.t. Franchi 6), Haxiu 5.5 (21’ s.t. Calvaresi 6), De Cesare 6.5, Ricci 5 (15’ s.t. Crescenzi 6); De Panicis 5.5 (40’ s.t. Ferrari s.v.), Cappelli 5 (30’ s.t. Nallira 5.5). A disp.: Beni, Pagliarini, Ioele, Bruno. All.: M. Manoni.
TERNA ARBITRALE: Ubaldi di Fermo (Lelo di Pesaro e Ribero di Fermo).
NOTE: Spettatori: 1000 circa. Ammoniti: Micucci, Magnanelli, De Panicis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X