facebook rss

Violenza sessuale in Psichiatria:
paziente condannato a 5 anni

ANCONA - Questa la pena inflitta dal tribunale a un 43enne osimano finito in arresto lo scorso dicembre dopo la denuncia di abusi sporta da una minore che si trovava al Sert
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale di Torrette

 

Abusi sessuali su una paziente del Sert: operaio condannato a scontare cinque anni di reclusione. Questa la pena inflitta questa mattina dal collegio penale al 43enne osimano accusato di aver violentato lo scorso dicembre una ragazzina anconetana di 16 anni, mentre entrambi erano ricoverati al Sert della Clinica Psichiatrica di Torrette. I giudici hanno anche riconosciuto alla vittima, parte civile attraverso il legale Monica Clementi (studio Magistrelli), 5 mila euro di risarcimento danni. Il pm Irene Bilotta aveva chiesto 4 anni di reclusione. Il collegio, invece, ha appesantito la posizione dell’imputato, riconoscendo anche l’aggravante di aver abusato della condizione di inferiorità inferiorità fisica o psichica della persona offesa al momento dei fatti. L’imputato, difeso dall’avvocato Diego De Giacomi, è libero. Ha sempre sostenuto l’infondatezza delle accuse mosse dalla ragazza. Lei aveva puntato il dito contro il 43enne alcuni giorni dopo la presunta violenza. Stando a quanto contestato, era avvenuta nella notte tra il primo e 2 dicembre 2018: lui si era intrufolato nella camera della minore per abusare di lei. Tentativi di violenza ci sarebbero stati anche nelle due notti successive. Dopo la denuncia della minore, l’uomo – con problemi d’alcol – era stato allontanato dall’ospedale e poi arrestato dai carabinieri di Collemarino. Si è arrivati a processo con il giudizio immediato chiesto dalla procura.

(fe.ser)

Abusi sessuali in Psichiatria, chiesti 4 anni di reclusione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X