facebook rss

Morro d’Alba, week end
con visite a chiese
e ai sotterranei del castello

GIORNATE FAI - Domani e domenica gli Apprendisti Ciceroni dei Licei Classico, Scientifico, Artistico e dell'Itcg di Jesi guideranno i visitatori. Si potrà ammirare anche il Camminamento di Ronda con la guida di eccezione degli studenti delle Medie dell’Istituto Comprensivo Rossini
Print Friendly, PDF & Email

Il camminamento di ronda ‘La Scarpa’

 

Doppio appuntamento questo weekend per il Comune di Morro d’Alba, il Borgo che da sole poche settimane è entrato a far parte del prestigioso club dei Borghi più belli d’Italia, si propone anche come una delle 260 città in Italia della Giornata Fai di Autunno. La giornata di domenica inizierà proprio con l’appuntamento del Fondo Ambiente Italiano, che ha selezionato ben quattro mete a Morro d’Alba (700 in Italia), visitabili dalle 10 del mattino fino alle 17 di domenica 13 ottobre. L’itinerario scelto per queste Giornate Fai è un percorso, attraverso le colline che uniscono Jesi a Senigallia alla scoperta del piccolo borgo patria del vino Lacrima. Per l’occasione saranno visitabili le chiese rurali, oggi settecentesche, ma posizionate su antichi insediamenti risalenti ai primi secoli dopo Cristo. I siti, circondati da dolci colline coltivate e curate come giardini, conservano l’antico fascino della tradizione rurale. Il viaggio nel borgo di Morro d’Alba permetterà di conoscere questi siti suggestivi e panoramici. Il percorso si snoderà secondo le seguenti tappe: chiesa di Santa Maria di Marciano, chiesa di San Benedetto, chiesa di San Gaudenzio e chiesetta dei Santi Simone e Giuda presso la misteriosa ed affascinante frazione di Sant’Amico, dove si dice abbia soggiornato anche Giacomo Leopardi. Ricordiamo che proprio questa ottava edizione della Giornata Fai di Autunno, è dedicato all’Infinito del poeta di Recanati. Abbinata alla visita della chiesetta rurale di Sant’Amico vi è anche la Degustazione presso la Cantina Marotti Campi (Prenotazione al 328 5487491 Assessorato alla Cultura, Turismo e Attività Produttive).

Ad animare la Giornata del Fai a Morro d’Alba, come nelle altre località, vi saranno i Giovani del Fai. Ad affiancarli, nell’accogliere e accompagnare i visitatori, ci saranno gli Apprendisti Ciceroni, del Liceo Classico “Vittorio Emauele II”, del Liceo Scientifico “L. Da Vinci”, del Liceo Artistico “E. Mannucci” e dell’ITCG “Pietro Cuppari” di Jesi. Punto di partenza sarà la Chiesa di San Gaudenzio (Piazza Romagnoli, 24). Ma Morro d’Alba è anche da poco stato certificato quale uno dei Borghi Più belli d’Italia e non poteva mancare al primo appuntamento, per il comune, organizzato dalla rete del Club. Il 13 ottobre sarà dunque anche la Domenica nel Borgo, in cui sarà possibile, dalle 15 alle 19, visitare il Camminamento di Ronda e i Sotterranei del Castello con la guida di eccezione dei ragazzi delle scuole medie dell’Istituto Comprensivo Rossini.

Il Camminamento di ronda, definito “La Scarpa”, costituisce un unicum in tutto il panorama europeo, da questo si può ammirare a 360 gradi la campagna marchigiana che circonda il castello ed in particolare i vigneti che contraddistinguono il paesaggio nei pressi del Borgo. Le giovani guide accompagneranno i visitatori anche nei Sotterranei del Castello, sede del Museo Utensilia, che ha un triplice livello di interesse. Oltre a consentire l’apprezzamento della qualità architettonica della struttura profonda della cinta muraria e l’osservazione dei cunicoli che caratterizzano la parte sottostante il livello stradale, i sotterranei sono anche la sede della mostra permanente delle opere del Maestro della Fotografia Mario Giacomelli e la sede di una raccolta ragionata degli strumenti della cultura mezzadrile di cui fa parte anche uno splendido esemplare di Biroccio Marchigiano. Per l’occasione, anche i ristoranti del Borgo, Vin Canta all’interno del centro storico e Ristorante dal Mago, a ridosso delle mura castellane, potranno accogliere con i piatti della tradizione quanti decideranno di trascorrere la domenica nel Borgo del Vino Lacrima. Domenica 13 ottobre a Morro d’Alba, con il doppio appuntamento offerto dalla Giornata Fai di Autunno e la Domenica nel Borgo sarà dunque l’occasione per appassionati d’arte, di storia e cultura di poter visitare mete spesso sconosciute ma ugualmente affascinanti con l’opportunità di conoscere il borgo, i suoi tesori e il territorio da cui proviene uno dei vini rossi più apprezzati delle Marche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X