facebook rss

Caccia alla banda dell’Audi,
due colpi in una notte

PAURA in Vallesina per le scorribande dei ladri responsabili di un tentato furto a Pianello Vallesina, Monte Roberto, e di un furto a Castelplanio
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Jesi (foto di repertorio)

 

E’ caccia alla banda della Audi grigia, avvistata scappare sgommando la sera di Halloween da Pianello Vallesina, frazione di Monte Roberto, dove i banditi a bordo avevano tentato un furto in una villetta in via Silvio Pellico. Il proprietario, un muratore, era rientrato improvvisamente a casa e li aveva pizzicati mentre si stavano introducendo in casa, così i ladri per guadagnarsi la fuga avevano imbastito una sassaiola contro il padrone di casa, minacciandolo di morte. La sera stessa, fallito il colpo a Pianello, i ladri – in tre a volto travisato da un cappuccio più un quarto, “il palo”, che li aspettava a bordo dell’Audi – hanno messo a segno un altro furto, stavolta però riuscito, a Castelplanio. I malviventi hanno razziato in un’abitazione in via Spontini, approfittando dell’assenza dei residenti. Si sono introdotti all’interno dopo aver compiuto un’effrazione agli infissi, poi hanno messo tutto a soqquadro finché non hanno trovato la cassaforte. Servendosi di un frullino hanno segato lo sportello della cassetta di sicurezza e asportato il contenuto, denaro e preziosi per un valore che si aggira sul migliaio di euro. Poi si sono dileguati. Indagano i Carabinieri della Compagnia di Jesi, che hanno avviato le indagini. Gli investigatori dell’Arma stanno seguendo la pista del doppio colpo, ritenendo che si tratti della stessa banda, responsabile del tentato furto di Pianello e del furto consumato a Castelplanio. Così come ai banditi sull’Audi potrebbero attribuirsi i colpi messi a segno nei giorni scorsi a Filottrano, Osimo e in frazione San Biagio di Osimo. Le indagini sono in corso.
 ta.fre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X