facebook rss

Fermata per un controllo,
aggredisce i carabinieri: denunciata

ANCONA - La donna, una 45enne di Chiaravalle, era in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcool. Deve rispondere di violenza e resistenza a pubblico ufficiale nonché per il rifiuto di essersi sottoposta all’accertamento dello stato di ebbrezza alcolica
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Fermata per un controllo a Collemarino in evidente stato di ebbrezza, aggredisce i carabinieri: denunciata. I militari della Stazione di Collemarino, nell’ambito di un ampio servizio di prevenzione predisposto dalla Compagnia Carabinieri di Ancona teso a garantire la sicurezza della circolazione, hanno fermato in via Pacinotti una donna 45 enne di Chiaravalle sorpresa alla guida della sua autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcool, la stessa dopo essere stata fermata per un controllo ha prima rifiutato di sottoporsi all’alcooltest successivamente ha inveito contro i militari e infine quando è giunto il carro attrezzi per la rimozione del veicolo ha spintonato e aggredito fisicamente i carabinieri.

Il comportamento della donna era stato segnalato da un utente della strada che nel pomeriggio di ieri l’ha vista zigzagare sulla Statale Flaminia e invadere la corsia di marcia opposta rischiando più volte la collisione con i veicoli che procedevano nel senso contrario. Gli operanti l’hanno intercettata in via Da Vinci altezza Piazza Galilei e con dopo aver attivato i dispositivi luminosi e acustici l’hanno fermata in via Pacinotti, agli stessi è apparso chiaro il suo stato di alterazione dovuto all’abuso di sostanze alcoliche poiché durante il controllo risultava avere un alito vinoso, difficoltà di espressione verbale e un linguaggio oltraggioso accompagnato da un atteggiamento aggressivo. La donna si è subito rifiutata di sottoporsi all’accertamento e ha iniziato ad inveire nei confronti dei militari con frasi oltraggiose, nonostante più volte gli stessi hanno tentato di indurla alla ragione, poi in seguito al ritiro della patente e al sequestro amministrativo della macchina ha assunto un atteggiamento ostile spintonando e sputando contro i militari infine si è frapposta tra il carro e la macchina con l’intento di evitare che il veicolo venisse rimosso dal carro attrezzi intervenuto. Per tale ragione la stessa è stata deferita alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Ancona per violenza e resistenza a pubblico ufficiale nonché per il rifiuto di sottoporsi all’accertamento dello stato di ebbrezza alcolica.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X