facebook rss

Qualità della vita:
Ancona prima nelle Marche
per stabilità finanziaria

INDAGINE - Il sole 24 ore la colloca al 27esimo posto in Italia per quanto riguarda l'indice di rischio finanziario. Il reddito complessivo pro capite dichiarato è di 15.248 euro
Print Friendly, PDF & Email

 

La provincia di Ancona si colloca in alto, prima nelle Marche, per stabilità finanziaria. E’ il risultato dello studio sulla qualità della vita condotto da “Il Sole 24 Ore” per quanto riguarda l’indice di rischio finanziario. La provincia con un punteggio di 4,3 si colloca a 27esimo posto delle 107 realtà italiane, relativamente al rapporto tra il reddito annuo complessivo e la rata media da rimborsare.  In regione è  seguita da Pesaro Urbino (54°), Macerata (55°) e Ascoli (58°). Fermo si colloca al 64° posto, in una graduatoria che vede nella top 5 Trieste, Aosta, Parma, La Spezia e Genova. La capacità di rimborso risulta più bassa a Crotone, preceduta da Barletta e Agrigento. La voce finanziamenti attivi registra una media di 34.535 euro (60esima posizione), la percentuale di indebitati sulla popolazione maggiorenne è del 40,5% (62esima posizione). E’ di 348 euro la rata media rimborsata, 778 quella per i mutui. Il reddito complessivo pro capite dichiarato (periodo di imposta 2017) è di 15.248 euro, la più ricca della regione. I numeri relativi alle singole voci collocano Ancona in posizioni intermedie nella classifica nazionale. senza particolari picchi o criticità, è di 24.669 la cifra media dei depositi bancari (32esima) e di 4 l’importo levato procapite tra agosto 2018 e luglio 2019 per quanto riguarda i protesti (38esima).

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X