facebook rss

I Dolphins premiati con la Stella
di Bronzo al Merito Sportivo

ANCONA - Il riconoscimento ritirato alla Mole dai dirigenti della squadra di football americano
Print Friendly, PDF & Email

Il ritiro del premio

 

Giornata storica quella di ieri per i GLS Dolphins Ancona. La società dilettantistica di football americano ha infatti ottenuto la prestigiosa Stella di Bronzo al Merito Sportivo del CONI. L’onorificenza è rilasciata a chiunque si distingua nel mondo dello sport per risultati e continuità. La motivazione con cui i Dolphins hanno ricevuto il premio è la protratta e ininterrotta attività sportiva, svolta quasi interamente al più alto livello del football nazionale. Un traguardo non da poco per la società dorica che si appresta ad entrare nel trentasettesimo anno di attività ininterrotta. E che assume un prestigio ancora più particolare se si pensa che è la prima franchigia di football americano in Italia a ricevere la Stella. A ritirare il premio il presidente Leonardo Lombardi, il general manager Paolo Belvederesi, il direttore tecnico di tutte le rappresentative Roberto Rotelli, il segretario generale Claudio Bugatti e il responsabile dell’Area Scouting Sergio Moretti. Presenti, tra gli altri, il presidente del CONI Marche Fabio Luna, il delegato CONI per la provincia di Ancona Enrico Picchio, il componente della giunta nazionale CONI Fabio Sturani, l’assessore allo Sport del comune di Ancona Andrea Guidotti, Roberto Novelli in rappresentanza del CIP Marche e ultimo solo in ordine di citazione il presidente del Panathlon Andrea Carloni che ha anche parlato al microfono. La premiazione è avvenuta alla Sala Congressi della Mole Vanvitelliana. «Sono davvero felice per questo riconoscimento –sono state le poche ma sincere parole del presidente Lombardi- che premia e testimonia l’operato e l’impegno della società nell’ambito sportivo e dunque sociale nella provincia di Ancona dei GLS Dolphins. Condivido questo premio con tutti coloro che fanno o hanno fatto parte della famiglia Dolphins anche per un solo giorno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X