facebook rss

Schianto in galleria sull’autostrada A14,
due feriti in eliambulanza

GROTTAMMARE - Questa mattina intorno alle ore un'auto e un camion si sono scontrati all'interno del tunnel Montesecco. Necessario l'intervento di "Icaro" che ha trasportato i feriti all'ospedale regionale "Torrette". Sul posto anche Polizia Autostradale, Vigili del fuoco e mezzi di soccorso. Coinvolte altre vetture. Chilometri di coda e Statale Adriatica congestionata a causa del'uscita obbligatoria a Pedaso
Print Friendly, PDF & Email

Ancora un incidente nel tratto piceno dell’autostrada A14, all’altezza del km 300,5. Questa mattina erano trascorse da poco le ore 10 quando un’auto e un camion si sono scontrati all’interno della galleria Montesecco, in direzione sud, nel territorio di Grottammare. Da un primo bilancio sembra che l’impatto abbia causato almeno due feriti, per i quali sono state necessarie le eliambulanze che sono arrivate sul posto in pochi minuti dall’ospedale regionale “Torrette” di Ancona. Per fare in modo che potessero atterrare è stato chiuso il tratto di A14 tra Pedaso e Grottammare.

Nello scontro, avvenuto in un oraro in cui la A14 è più trafficata del solito, sono rimaste coinvolte anche altre vetture. Sul luogo dell’incidente sono giunti la Polizia Autostrada di Porto San Giorgio, i Vigili del fuoco di San Benedetto e le ambulanze della Misericordia e della Croce Verde.

Sull’autostrada si è creata una coda di almeno cinque chilometri visto che si procede a una sola corsia. “Società Autostrade” è subito intervenuta con i suoi operatori stabilendo l’uscita obbligatoria, per i veicoli provenienti da nord, al casello di Pedaso per poi rientrare a quello di Grottammare. Il motivo per cui anche lungo la Statale Adratica si è creato un autentico caos, in attesa della rimozione dei mezzi incidentati e della riapertura al traffico del tratto dove è avvenuto lo scontro. Il tratto della A14 è stato poi riaperto da “Società Autostrade” intorno a mezzogiorno.

(ultimo aggiornamento alle 12.45) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X