facebook rss

Rimane bloccata a letto,
le urla attirano l’attenzione dei vicini:
salvata una 83enne

JESI - Sono stati i condomini del palazzo dove vive l'anziana a lanciare l'allarme per innescare la catena dei soccorsi. Gli uomini del 115 sono arrivati nell'appartamento della donna con l'autoscala
Print Friendly, PDF & Email

L’interventi congiunto dei vigili del fuoco e del 118 in via Santa Maria

 

Emergenza oggi nel primo pomeriggio in un appartamentino al secondo piano di una palazzina condominiale in via Santa Maria, quartiere residenziale vicino al multisala, dove una anziana è rimasta immobilizzata a letto a causa di un malore. La poveretta, 83enne, abita sola e non riuscendo ad alzarsi ha iniziato a urlare e chiedere aiuto, finché i vicini non si sono spaventati e hanno allertato il 118. I sanitari dell’automedica insieme ai militi della Croce Verde sono intervenuti, ma essendo il portone chiuso dall’interno, hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Una squadra del distaccamento di Jesi ha raggiunto il balcone al secondo piano della palazzina servendosi di una scala a ganci, ha quindi aperto la finestra senza danneggiare gli infissi. I pompieri hanno quindi tranquillizzato l’anziana e aperto la porta ai sanitari che hanno accompagnato l’anziana al pronto soccorso dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi per le cure del caso. Le sue condizioni non dovrebbero essere gravi.
(tafre)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X