facebook rss

Regionali, la Lega prende tempo:
«Al candidato pensiamo a gennaio»

MARCHE 2020 - Il commissario Paolo Arrigoni ribadisce il concetto espresso dal leader del Carroccio Matteo Salvini: «Valuteremo insieme agli alleati di centrodestra, con scelte e percorsi condivisi»
Print Friendly, PDF & Email

 

Paolo Arrigoni

 

«La Lega ribadisce quanto espresso con chiarezza da Matteo Salvini ad Ancona: le valutazioni sul candidato governatore delle Marche saranno fatte a gennaio. Insieme agli alleati di centrodestra, con scelte e percorsi condivisi, la Lega non mancherà di rappresentare il desiderio di cambiamento dei marchigiani». A parlare è Paolo Arrigoni, senatore e commissario Lega nelle Marche che ribadendo quanto espresso dal suo leader Matteo Salvini ad Ancona il 23 dicembre dà una risposta indiretta a Francesco Acquaroli che ieri è ufficialmente sceso in campo con Fratelli d’Italia come candidato governatore. Oggi Arrigoni continua però a tirare il freno: «Di candidature parleremo a gennaio, prima squadra e programma per liberare le Marche». A gennaio quindi anche se da capire quando. La Lega infatti potrebbe voler attendere l’esito delle regionali in Emilia Romagna. Arrigoni poi approfondisce il concetto: «Più volte, con il loro voto e il loro apprezzamento, i cittadini delle Marche hanno chiesto alla Lega di assumere un ruolo da protagonista – continua Arrigoni – e in questa fase, come è giusto che sia, ci stiamo occupando della squadra, la migliore possibile, e stiamo lavorando ad un programma che offra ai marchigiani, delusi dalla sinistra, quelle risposte che la pessima amministrazione del Pd ha sempre disatteso portando le Marche al declino economico e sociale».

 

Articoli correlati

</

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X