facebook rss

Lo aspettavano per la cena,
trovato morto in bagno

ANCONA - Il corpo di un 41enne è stato rinvenuto dai coinquilini che non lo vedevano arrivare. Secondo i primi accertamenti fatale è stata una overdose di eroina
Print Friendly, PDF & Email

Polizia e 118 impegnate in un intervento di soccorso (Repertorio)

 

Lo attendevano per la cena ma i coinquilini, quando non l’hanno visto arrivare, sono andati a cercarlo nella sua stanza e quindi nel bagno, dove lo hanno trovato però a terra e privo di vita. Tragedia ieri notte, intorno alle 21.45, in un’abitazione nella frazione di Massignano adibita a struttura per la riabilitazione dalla tossicodipendenza.
Il corpo della giovane vittima, un 41enne originario della provincia di Brindisi domiciliato da qualche mese nella frazione per un percorso di riabilitazione, aveva vicino a sé una siringa da insulina.
Immediatamente sono stati allertati i soccorsi. Sul posto sono accorsi gli uomini delle Volanti insieme ai colleghi della Scientifica e il personale sanitario del 118.
Mentre per il 41enne non c’era ormai più nulla da fare se non constatarne il decesso, i rilievi effettuati dagli investigatori hanno invece permesso di appurare che la morte era avvenuta molto probabilmente a seguito di una overdose da eroina.
L’uomo era rincasato qualche ora prima, intorno alle 18, dopodiché si sarebbe dovuta presentare per la cena. Indagini sono in corso da parte degli inquirenti per ricostruire proprio i suoi spostamenti prima del rientro nella struttura e, quindi, dove possa essersi procurato la dose fatale di oppiacei.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page