facebook rss

Rapina al minimarket, tre arresti:
è caccia ai complici

ANCONA - I carabinieri hanno individuato due pakistani di 28 e 23 anni e un indiano di 22: la sera dell'11 gennaio avevano danneggiato un locale in corso Carlo Alberto e rubato 1.200 euro al titolare
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Ancona

 

Rapina in un minimarket: tre arresti, è caccia ai complici. Stamattina i carabinieri della stazione di Ancona principale guidati dal Luogotenente Savino Cortellino hanno arrestato per rapina aggravata in concorso e danneggiamento due cittadini pakistani di 28 e 23 anni, nonché un cittadino indiano di 22 anni. I tre, insieme ad altri due complici a cui i militari stanno dando la caccia, la sera di sabato 11 gennaio scorso avevano preso di mira il mini market Sharif in corso Carlo Alberto 33. Erano arrivati verso le 22,30 nel locale mentre il titolare stava chiudendo. La saracinesca infatti era semi abbassata e i tre hanno bussato alla porta in vetro dell’ingresso, minacciando il proprietario di consegnare i soldi altrimenti avrebbero distrutto il locale. Quando il titolare si è rifiutato, la banda ha iniziato a colpire la vetrata con calci e pugni fino a frantumarla. Uno dei malviventi era poi riuscito ad entrare, riuscendo a prendere dalla tasca del titolare 1.200 euro in contanti, l’incasso di tutta la settimana. E quando è arrivata una pattuglia dei carabinieri, la banda era fuggita facendo perdere le tracce.  I carabinieri grazie ad un’indagine lampo, in soli 10 giorni, sono riusciti ad individuare i tre e la Corte di Appello di Ancona – essendo tutti già gravati dalla misura cautelare dell’obbligo di dimora – ha deciso per loro il carcere.  Per i tre, dunque, si apriranno le porte del carcere di Montacuto e dovranno rispondere del reato di rapina aggravata nonché del danneggiamento del mini market. Mentre i militari cercheranno di individuare anche i complici.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page