facebook rss

Anche Falconara annulla il Carnevale
Disinfettanti negli uffici pubblici

EMERGENZA - Riunito il Coc questa mattina. Mascherine e guanti sono stati ordinati, oltre che per il personale comunale a diretto contatto con il pubblico, anche per i volontari del gruppo comunale di protezione civile
Print Friendly, PDF & Email

Il carnevale 2019 a Falconara

 

E’ stata annullata l’edizione 2020 della manifestazione ‘La città di Carnevale’ che si sarebbe dovuta svolgere sabato 29 febbraio in centro città. La decisione è stata presa questa mattina durante la riunione del Coc, il Centro operativo comunale convocato dal sindaco Stefania Signorini proprio per valutare le misure da adottare in relazione all’emergenza del Coronavirus, che si è diffuso rapidamente nel nord Italia fino all’Emilia Romagna. Alla riunione del Coc è seguita una giunta straordinaria. Trattandosi di una manifestazione che richiama un gran numero di persone, l’amministrazione comunale ha deciso di annullare l’appuntamento del Carnevale, visto anche il clima di preoccupazione che si è diffuso tra la popolazione. Durante la riunione del Coc si è anche deciso di procedere a un ulteriore approvvigionamento di mascherine e guanti (già in dotazione alla polizia locale) e di ordinare disinfettante per le mani. Erogatori con disinfettante a base alcolica, a disposizione degli utenti, saranno installati anche all’ingresso di tutti i front office come Anagrafe, Servizi sociali, ufficio Scuola, ufficio Tributi e Polizia locale. A tutti i dipendenti a diretto contatto con il pubblico sono state trasmesse le circolari del Ministero della Salute, compreso il decalogo dei comportamenti da seguire per prevenire la diffusione del virus. Mascherine e guanti sono stati ordinati, oltre che per il personale comunale a diretto contatto con il pubblico, anche per i volontari del gruppo comunale di protezione civile. «Attendiamo gli aggiornamenti dal Governo, dalla Regione Marche e dal Gores, gruppo operativo regionale per l’emergenza sanitaria – dice il sindaco Stefania Signorini – per valutare eventuali nuove disposizioni da adottare. In questo momento nelle Marche non si segnalano casi sospetti, ma vista la rapidità di diffusione del virus abbiamo pensato di attivarci per essere pronti nel caso in cui sia necessaria un’attività di prevenzione e di informazione alla cittadinanza su richiesta delle autorità sanitarie. Le misure a tutela del personale comunale saranno adottate sin dai prossimi giorni, in attesa di sapere se saranno necessari ulteriori accorgimenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X