facebook rss

Consuma un rapporto sessuale,
poi chiede indietro i soldi
e aggredisce la squillo

ANCONA - E' stato arrestato ieri sera per rapina un 19enne pakistano che aveva elargito alla donna 50 euro. Per difendere la prostituta dalle spinte dell'uomo è intervenuta una sua amica con uno spray al peperoncino
Print Friendly, PDF & Email

I controlli della polizia al Piano

 

Consuma un rapporto sessuale, poi pretende indietro i soldi e rapina la squillo: arrestato un pakistano di 19 anni. Per il ragazzo, senza fissa dimora, le manette sono scattate ieri sera in un appartamento del Piano. A fermarlo sono stati gli agenti delle Volanti della questura, interpellate da alcuni condomini del palazzo dove è avvenuta la rapina. Giunti subito sul posto, gli agenti hanno bloccato il 19enne pakistano che stava cercando di dileguarsi. Contestualmente, è scesa per la tromba delle scale una donna romena visibilmente scossa, la quale avvertiva i poliziotti che il giovane  l’aveva rapinata di 50 euro. La donna dichiarava di aver conosciuto il 19enne su una chat di incontri e di aver pattuito con lui una prestazione sessuale al costo di 50 euro. Dopo aver consumato il rapporto sessuale, il 19enne avrebbe prima minacciato la donna di ridargli il denaro, poi l’ha colpita a suon di spintoni. A difesa della donna è intervenuta la coinquilina dell’appartamento che ha sfoderato uno spray urticante, gettando il liquido contro il rapinatore. Il ragazzo è stato arrestato per rapina. Questa mattina, il tribunale ha convalidato l’arresto e rimesso il pakistano in libertà senza misura cautelare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X