facebook rss

Riapre la pinacoteca ‘Podesti’:
è necessaria la prenotazione
Mascherina e guanti obbligatori

ANCONA - Da domani tornano fruibili i capolavori di Tiziano, Crivelli, Lotto e il Guercino. Ingresso gratuito fino a fine agosto
Print Friendly, PDF & Email

La Pinacoteca di Ancona

 

Riapre domani la pinacoteca civica “F. Podesti” di Ancona. Dopo i mesi di chiusura a causa del lockdown si potranno finalmente ammirare dal vivo, in tutta sicurezza, i dipinti d’arte antica e moderna osservando delle piccole regole, comuni alla fase odierna di ripresa delle attività. La pinacoteca conserva capolavori assoluti fra i quali la stupenda “Pala Gozzi” di Tiziano Vecellio, la “Madonna con Bambino” di Carlo Crivelli, la “Sacra Conversazione”, detta anche “Pala dell’Alabarda”, di Lorenzo Lotto, e opere di Giovanni Andrea Lilli, il Guercino, Francesco Podesti e una ricca collezione del Novecento. Sino alla fine di agosto l’ingresso è gratuito e per poter accedere è necessaria la prenotazione.  È consentito l’ingresso a 6 persone per turno e la visita all’interno del museo potrà durare 40 minuti. L’ingresso della pinacoteca è in vicolo Foschi 4 (nei pressi di Santa Maria della Piazza), il percorso si sviluppa nelle sale principali  e termina in via Pizzecolli.  La prenotazione è consentita entro le 19 del giorno precedente secondo le seguenti fasce orarie:  martedì 17,15/19,15; mercoledì 10,15/12.15; giovedì 17,15/19,15; venerdì 10,15/12,15;  sabato 17,15/19,15; domenica 10,15; 12,15; 17,15; 19,15.
È inoltre possibile richiedere una visita guidata al costo di 3 euro a persona (gratuita per bambini al di sotto di 6 anni), al momento prevista in una particolare fascia oraria giornaliera: martedì 18,15; mercoledì 11,15; giovedì 18,15; venerdì 11,15; sabato 18,15; domenica 11,15 e 18,15. Il Museo della Città aprirà a settembre.

Contatti per la prenotazione in pinacoteca:  Tel. 071 2225047 (negli orari di apertura) email: museicivici.ancona@gmail.com oppure compilare il modulo a questo link

Si ricorda di indossare mascherina protettiva e guanti, tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene, limitare il contatto con le superfici e soprattutto evitare assembramenti nel rispetto della distanza di sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X