facebook rss

Forza Italia firma
la bandiera alla Misericordia

ANCONA - Il commissario comunale Stefania Teresa Dai Prà e Luca Mariotti il vice commissario degli azzurri ieri hanno incontrato i volontari in prima linea durante l'emergenza sanitaria. «Un gesto simbolico che è espressione di orgoglio e responsabilità per il nostro movimento politico» spiegano
Print Friendly, PDF & Email

 

Ieri, sabato 30 maggio, Forza Italia Ancona è stata invitata dalla Misericordia a firmare la loro bandiera. «Un gesto simbolico che è espressione di orgoglio e responsabilità per il nostro movimento politico da sempre al fianco di tutti i volontari della città dorica. – spiegano il commissario comunale Forza Italia Ancona, Stefania Teresa Dai Prà  e Luca Mariotti il vice commissario degli azzurri diAncona – Ogni giorno i volontari svolgono un silenzioso e capillare lavoro che durante l’emergenza Covid 19 ha determinato un valore aggiunto nella difesa e sostegno dei nostri concittadini».

La Misericordia di Ancona è stata la prima ad organizzare il servizio di consegna farmaci e spesa a domicilio, ha svolto un sostegno psicologico determinante soprattutto verso le persone sole e in difficoltà e le numerose lettere di ringraziamento di privati cittadini ne fortificano la loro missione. In ultimo e seguendo le richieste verbali dell’Assessore Foresi ha garantito un servizio di controllo anti assembramento nelle spiagge, cimiteri di Posatora, Pinocchio e Tavernelle, Parco Gabbiano.«Un doveroso ringraziamento deve essere rivolto a tutti i ragazzi della Curva Nord di Ancona che hanno provveduto a donare alla Misericordia dispositivi di sicurezza e li hanno aiutati a svolgere al meglio il loro lavoro su tutta la Provincia di Ancona. – prosegue la nota dei due forzisti azzurri – La Misericordia di Ancona ha un organico di 30 volontari che insieme a quelli presenti in altre strutture come Croce Gialla, Cri e tante altre, hanno creato la rete di “Angeli Custodi”. Riteniamo che sia dunque opportuno che il Comune organizzi un evento pubblico per ringraziare i volontari ed ascoltare le tante storie vissute in questo periodo di emergenza nonché sostenga in tutti i modi Il loro lavoro. Auspichiamo quindi che non vi siano più cadute di stile come avvenuto nella giornata di San Ciriaco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X