facebook rss

Ubi Banca resta sponsor
del Club Scherma Jesi

SPORT – Contratto rinnovato fino al 2022. La prima sponsorizzazione fra l’allora Banca Popolare di Ancona, poi confluita nell'attuale gruppo bancario, e la società sportiva risale al 1992
Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

Ubi Banca sarà sponsor del Club Scherma Jesi anche per i prossimi due anni. E’ stato rinnovato fino al 2022 il contratto che lega il club schermistico più titolato al mondo al primo istituto di credito della regione Marche. Ubi Banca si conferma come title sponsor dando il nome sia alla società, Ubi Banca Club Scherma Jesi, sia al palazzetto jesino di via Solazzi, Palascherma Ubi Banca. Tutti gli atleti del club gareggeranno con divise griffate Ubi Banca, con due patch, una sul braccio non armato e una sulla gamba corrispondente, che riporteranno il logo della banca. L’accordo di sponsorizzazione prevede che ai ragazzi iscritti alla prossima stagione sportiva Ubi Banca regalerà una borraccia termica Guzzini con i loghi delle due società. Con questo rinnovo il legame fra il Club Scherma Jesi e la banca, iniziato nel 1992, arriverà al trentesimo anno di durata. «Il rinnovo del contratto di sponsorizzazione che ci lega al Club Scherma Jesi conferma l’attenzione che il nostro istituto ha nei confronti del territorio – commenta Roberto Gabrielli, responsabile della macro area Marche Abruzzo di Ubi Banca – Questo accordo ha un valore molto rilevante, intanto perché arriva in un momento di difficoltà per il sistema economico a causa della pandemia e, proprio per questo, abbiamo voluto confermare la nostra presenza a fianco di questo club che rappresenta una delle eccellenze sportive delle Marche. In secondo luogo perché, con questo rinnovo, la partnership fra la nostra banca e il club scherma arriverà al traguardo dei trent’anni, essendo iniziata nel 1992, un sodalizio la cui durata ha pochi eguali nel nostro Paese».

«La bella notizia della conferma della sponsorizzazione Ubi Banca ci dà la giusta spinta per ripartire e riprendere con le attività sportive – commenta Alberto Proietti Mosca, presidente della società schermistica jesina – Dopo il periodo di lockdown, solo da qualche settimana abbiamo ripreso le attività, con la preparazione solo atletica per le categorie giovanili e gli allenamenti anche tecnici per i nostri atleti impegnati in competizioni internazionali. Molti di questi, che avevano già costruito un percorso di qualificazione per le Olimpiadi, a causa del Covid si sono visti sfumare, per ora, la tanto sperata partecipazione. Da qualche giorno è ripartita l’organizzazione del Summer Fencing Academy di agosto, manifestazione che nel 2019 ha accolto 150 atleti da 30 Paesi. Incrociamo le dita, se le disposizioni internazionali e federali confermeranno la fattibilità, sarà un bel segnale per lo sport e per il turismo locale». L’Ubi Banca Club Scherma Jesi è il club più titolato al mondo, avendo al suo attivo 23 medaglie olimpiche, 14 d’oro, tre d’argento e sei di bronzo, vinte in varie edizioni, a partire dalle Olimpiadi di Los Angeles del 1984 fino alle ultime di Rio de Janeiro del 2016, da Stefano Cerioni, Giovanna Trillini, Valentina Vezzali ed Elisa di Francisca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X