facebook rss

Otto per mille, nelle Marche
in 400mila scelgono la Chiesa

DATO - Secondo le ultime statistiche in regione 523mila contribuenti su 1,1 milioni hanno espresso una scelta su chi donarlo
Print Friendly, PDF & Email

tabella-ottopermille

Clicca sull’immagine per vedere la tabella

 

di Luca Patrassi

Che sia una scelta dalle implicazioni economiche importanti per i destinatari lo si deduce dalle imponenti campagne pubblicitarie di sostegno. L’indicazione da parte dei contribuenti italiani del destinatario dell’otto per mille delle imposte sui redditi vale ogni anno una cifra che oscilla attorno a 1,3 miliardi di euro. La quota di stragrande maggioranza – attorno all’80% mediamente – va alla Chiesa Cattolica, lo Stato gira attorno al 14% guardandosi bene dal fare campagne di comunicazione, poi ci sono altri undici possibili destinatari che si dividono il resto, dai valdesi alla comunità ebraica.

Il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia ha da poco pubblicato gli ultimi dati, quelli 2018: si conferma il calo, lento ma costante, della preferenza accordata alla Chiesa Cattolica e l’incremento della quota allo Stato, nonostante appunto non faccia alcuna mossa per informare i cittadini. La quota dell’otto per mille dell’Irpef vale 1,3 miliardi di euro (con variazioni da un anno all’altro), per il 77% è attribuita alla Chiesa cattolica, per il 16.5% allo Stato e per il resto ad altre 11 confessioni religiose che hanno siglato un’intesa con lo Stato. A esprimere una scelta in genere sono 4 contribuenti su 10 ma i fondi vengono assegnati comunque in misura integrale, proporzionalmente alle scelte espresse da chi firma, a differenza della quota del cinque per mille dell’Irpef, che viene invece ripartita solo per la quota di imposta corrispondente alle scelte espresse dai contribuenti con la dichiarazione. L’ultima statistica disponibile su base regionale è quella per le dichiarazioni dei redditi 2016: i contribuenti nelle Marche sono stati 1,1 milioni, quelli che hanno espresso una scelta sono stati 523mila. Di questi 89.116 hanno destinato l’otto per mille allo Stato e 414.934 alla Chiesa cattolica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X