facebook rss

Fiammata dal barbecue:
due feriti, uno in prognosi riservata

POLVERIGI - L'incidente a Villa Nappi nel tardo pomeriggio. Il trasferimento di un 38enne anconetano al pronto soccorso di Torrette è avvenuto con l'eliambulanza. E rimasto ustionato a petto e braccia. Meno preoccupanti le condizioni di un 44enne
Print Friendly, PDF & Email

I vigili del fuoco durante i soccorsi a Villa Nappi di Polverigi

 

Si ustionano con una fiammata del barbecue: uno dei due feriti viene trasferito in gravi condizioni a Torrette con l’eliambulanza. La preparazione di una grigliata di spuntature al parco di Villa Nappi di Polverigi, nel tardo pomeriggio di oggi, si è trasformata in incubo per un 38enne, P.C., e per un 44enne, L.S., entrambi di Ancona. I due dipendenti del chiosco del parco,  stando a quanto emerso finora, nel tentativo di accelerare il processo di combustione con il fuoco che stentava a nascere, come si fa spesso,  avrebbero acceso la brace con l’aiuto di una sostanza infiammabile. Sarebbe partito un ritorno di fiamma che avrebbe fatto esplodere anche una seconda bottiglietta con alcool.  Chi si trovava più vicino al barbecue è stato investito dalla fiammata e le ustioni che l’imprevisto ha provocato si sarebbero estese su braccia  e petto.

La zona del barbecue dove è avvenuto l’incidente

Il 38enne è stato trasportato d’urgenza all’ospedale regionale di Torrette, in gravi condizioni poco prima delle 19 di oggi.  Icaro non è riuscito ad atterrare nel parco. Il medico del 118 si è calato con il verricello, poi ha stabilizzato e intubato il ferito più grave facendolo trasportare da un’ambulanza  al campo sportivo di Polverigi per il trasbordo sull’elisoccorso.  E’ rimasto lievemente ustionato anche il 44enne, anche lui trasportato al pronto soccorso dell’ospedale regionale  ma in ambulanza. Oltre ai mezzi del 118 sul posto sono arrivati i carabinieri di Agugliano che dovranno ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente sul lavoro, gli agenti della Polizia locale dell’Unione dei Comuni, i vigili del fuoco di Osimo ed i funzionali del servizio multizonale Asur. Per il 38enne i medici si sono riservati la prognosi e nelle prossime ore non escludono di attivare i contatti con un centro specialistico per la cura degli ustionati dove il paziente potrebbe essere trasferito.

(Redazione CA)

(foto Giusy Marinelli)

(servizio aggiornato alle ore 21.30)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X