facebook rss

Week end con Luca Violini
in scena con due spettacoli

L'ARTISTA si esibirà a Morro d'Alba venerdì con "Odisseo. O tu fra i mortali il più sventurato" e domenica a Senigallia con " ...dunque lei ha conosciuto Tenco?"
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Luca Violini propone un doppio appuntamento per il prossimo fine settimana. Con il suo suggestivo Radioteatro, sarà infatti in scena venerdì 17 luglio a Morro d’Alba in piazza Barcaroli alle ore 21 (ingresso gratuito) con “Odisseo. O tu fra i mortali il più sventurato”. Intenso e coinvolgente, in questo spettacolo l’artista guiderà lo spettatore attraverso le pagine omeriche con grande forza evocatrice, suscitando una partecipazione commovente e straordinaria. Lo spettacolo porta in scena la storia di Ulisse, figura centrale nella cultura occidentale ed evoca il tema del “Nostos”, vale a dire del viaggio di ritorno verso casa come forma emblematica per ogni ricerca possibile e per ogni avventura dello spirito. Tramite un doppio registro che alterna il testo omerico con un monologo interiore di Ulisse – le storie vissute in prima persona, i suoi pensieri e le sue emozioni – lo spettacolo racconta il ritorno ad Itaca dal punto di vista del suo protagonista, che mette in luce il suo lato più umano e profondo. Ulisse è l’eroe della guerra di Troia. Colui che ha escogitato lo stratagemma del cavallo che ha portato gli Achei alla vittoria. Colui che ha sentito il canto delle Sirene senza impazzire e che ha vinto con l’astuzia il ciclope Polifemo. (Info: per prenotare al 320 5623974)

Domenica 19 luglio a Senigallia, in piazza Garibaldi alle ore 21.30, Luca Violini proporrà ” …dunque lei ha conosciuto Tenco?” un testo scritto da Paolo Logli partendo da un aneddoto ascoltato da Arnaldo Bagnasco, che con Tenco ha condiviso gran parte della giovinezza. Una storia piccola, forse marginale, in cui l’artista attraversa una galleria della stazione Principe in equilibrio su un binario, suonando il sassofono. Una sfida al temporale che a Genova non è mai uno scherzo, un puerile mettere come posta la vita che tuttavia racconta di un uomo che non ha mai avuto paura delle poste in gioco. Il biglietto d’ingresso è unico e costa 7 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X