facebook rss

Ripartenza dell’anno scolastico,
riunione plenaria dei tavoli regionali

ANCONA - Il 6 e 7 agosto all’Ufficio scolastico regionale si analizzeranno i dati sulle aule inadeguate, sul fabbisogno di personale scolastico aggiuntivo, su banchi e sedute oltre all’organizzazione del trasporto scolastico
Print Friendly, PDF & Email

L’ufficio scolastico regionale

 

 

Si riuniranno di nuovo rispettivamente il 6 e 7 agosto prossimi il Tavolo operativo regionale e il Tavolo di confronto regionale per l’avvio dell’anno scolastico istituiti dall’Ufficio scolastico regionale per le Marche.«Il Tavolo operativo regionale, composto da Usr, Regione, Upi, Anci e Protezione civile, – fa sapere una nota stampa dell’Ufficio scolastico regionale per le Marche – è chiamato a fare il punto sui dati emersi dal monitoraggio sulle aule inadeguate a contenere le classi nel rispetto del distanziamento sociale e sulle soluzioni previste per far fronte alle diverse situazioni rappresentate. Sarà inoltre esaminato il fabbisogno di personale scolastico aggiuntivo richiesto e verranno analizzati i dati definitivi del fabbisogno di banchi monoposto, sedute standard e sedute di tipo innovativo inseriti al sistema informativo dell’Usr da parte delle scuole della regione. Nel frattempo si sta completando la raccolta dei dati sui flussi dei circa 200mila studenti per tutti i plessi della regione con le relative fasce orarie e comuni di provenienza per la complessa riorganizzazione dei trasporti pubblici, oggetto, in questi giorni, di conferenze di servizio provinciali con i dirigenti degli uffici d’ambito e quelli delle scuole secondarie di II grado, gli operatori del trasporto pubblico e rappresentanti di Province, Anci e Assessorato regionale ai trasporti». Il 7 agosto il quadro generale sarà condiviso con tutti gli altri attori interessati che compongono il tavolo di confronto per definire la situazione complessiva e dare successivamente avvio alla fase operativa con l’attuazione delle misure concrete per garantire il regolare avvio in sicurezza del prossimo anno scolastico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X