facebook rss

Bordoni: «Alle inaugurazioni
invitato solo il candidato Pd
Violata legge sulla par condicio?»

OSIMO - La capogruppo consiliare di minoranza delle Liste civiche si domanda inoltre perchè agli eventi pubblici l'Amministrazione comunale non ha chiamato a partecipare tutti i consiglieri della Sala Gialla e sollecita le autorità a verificare se non siano stati fatti favoritismi
Print Friendly, PDF & Email

Monica Bordoni

 

 

Campagna elettorale per Marche 2020, «non possiamo non rilevare una presunta violazione della par condicio da parte del candidato del Pd, che sta intervenendo a tutte le inaugurazioni possibili ed inimmagibili che la stessa amministrazione ha concentrato in questi giorni di campagna elettorale a favore del loro candidato. Pertanto è doveroso richiamare l’attenzione di tutti i cittadini e delle autorità competenti per verificare se il candidato del Pd di Osimo ha violato o meno la disciplina della par condicio, nello specifico lo stesso si trova a tutte le inaugurazioni tagliando il nastro e comunque trovandosi sempre dalla parte delle istituzioni piuttosto che in mezzo al pubblico, quale postazione invece riservata a tutti gli altri candidati. Se non né violazione della Par condicio sicuramente trattasi di una disparita di trattamento». A sollevare il caso è la capogruppo consiliare delle Liste civiche, Monica Bordoni. Il riferimento della consigliera di minoranza è alla partecipazione alle inaugurazioni pubbliche dell’assessore alla Cultura, Mauro Pellegrini, unico candidato Pd osimano alle elezioni regionali.  La capogruppo dei movimenti civici rileva inoltre che «alcune delle innumerevoli inaugurazioni del Comune, concentrate tutte in questo particolare periodo elettorale, sono riservate sono ad alcuni consiglieri come l’apertura della nuova sede della banda che non è stata comunicata a tutti i consiglieri comunali, favorendo cosi nuovamente il loro candidato alle elezioni regionali del Pd, se no né disparità questa? Se non è presunta violazione alla disciplina sulla par condicio». Monica Bordoni a nome del suo gruppo consiliare chiede pertanto «una immediata verifica dell’applicazione per tutti della par condicio rispetto al candidato favorito dall’amministrazione che lo propone a tutte le inaugurazioni non dalla parte del pubblico ma in quella del taglio del nastro».

La banda ‘Citta di Osimo’ ha una nuova sede

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X